A 17 anni spaccia nell'auto degli amici: pugno duro contro la droga, piovono denunce

Una raffica di provvedimenti nella serata di mercoledì, con pattugliamenti in tutto il capoluogo e 4 stranieri nei guai. Nell'Alta è stata scoperta anche una studentessa minorenne

Pioggia di denunce nel corso delle ultime operazioni dei carabinieri nell'ambito della lotta alla droga sul territorio padovano. Tra le persone finite nel mirino della giustizia anche due minorenni.

Giardini dell'Arena: una piaga costante

I controlli messi in campo dall'Arma nella serata di giovedì hanno coinvolto sia il centro città che l'Alta Padovana. L'area più calda, come di consueto, è stata quella attorno ai Giardini dell'Arena, luogo prediletto per una miriade di pusher e piccoli delinquenti. Nel perimetro della zona verde lungo il Piovego sono stati scoperti e sequestrati 23 grammi di marijuana, abbandonati da qualche spacciatore fuggito alla vista dei militari.

Lo spaccio nel "Bronx"

Non da meno sono i pattugliamenti tra la Stanga e l'Arcella, che anche ieri sera hanno dato i loro frutti con la denuncia di due stranieri. Il primo, un 32enne nigeriano, non aveva con sè i documenti al momento del controllo in via Maroncelli. Nella zona a ridosso della stazione un 21enne tunisino dovrà invece rispondere di detenzione ai fini di spaccio: irregolare, è stato sorpreso con addosso 23 grammi di hashish pronti per la vendita.

La zona Ovest

Anche nel quartiere Palestro sembra trovino rifugio gli spacciatori provenienti dalla Tunisia, sempre più presenti in centro. Qui i carabinieri di Prato della Valle ne hanno avvistati due intenti a vendere una dose di cocaina a un rodigino. Fermati, uno è risultato minorenne ed è stato denunciato in concorso con il connazionale, che dopo una perquisizione personale e a casa è finito in manette. In tasca aveva 160 euro appena racimolati spacciando, nell'appartamento dove vive in via Cernaia c'erano invece ben 4mila euro e diversi cellulari, prove della sua fiorente attività di pusher.

Minorenni nell'Alta

Se nel capoluogo il giro dello spaccio sembra in mano agli africani, le cose vanno diversamente in provincia. A Loreggia, al confine con la provincia di Treviso, a essere scoperti dai carabinieri di Piombino Dese sono stati tre giovanissimi italiani. Li hanno notati fermi a bordo della Bmw di un 21enne di San Giorgio delle Pertiche. Con lui due amici di soli 17 anni: ad avere la peggio una giovanissima studentessa del posto, denunciata per aver ceduto 14 grammi di marijuana al coetaneo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento