Sprechi, "Re.t.e solidale" per recuperare il cibo e donarlo

Il progetto di Acli Padova e di Rovigo prevede la redistribuzione dei prodotti rimasti invenduti nei negozi, farmaci e libri, e soprattutto alimentari che vengono quotidianamente eliminati. In un anno sono stati recuperati alimentari per quasi 20mila pasti

Alimenti negli scaffali di un negozio

Si chiama Re.t.e solidale ed è il progetto nato per recuperare il cibo e i prodotti rimasti invenduti nei negozi.

IL PROGETTO. Il progetto, promosso dalle Acli di Padova e Rovigo insieme a Comune, Provincia e Prefettura di Padova, Provincia di Rovigo, Caritas di Padova e Fondazione Cariparo, si propone di “salvare” i 250 kg di cibo che i negozi alimentari eliminano in un giorno, anche solo per motivi estetici, e destinarli a chi ne ha bisogno.

OBIETTIVI. Con questo obiettivo, e con la speranza di sensibilizzare i cittadini al consumo critico, verranno recuperate il più possibile le eccedenze di prodotti alimentari, farmaci e libri. “Basti pensare”, ha detto l’assessore Claudio Piron, “che in un anno abbiamo recuperato cibo per un totale di 20 mila pasti donati l’anno”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento