La storia di Cristina, dalla malattia psichiatrica alla guarigione: il docufilm approda in Senato

Ex paziente dell’Ulss 6 Euganea ripercorre in un libro e in un film la sua vita di patologia e rinascita. Martedì, Giornata della Salute Mentale, doppia proiezione a Roma e a Padova

“Da otto anni sono fuori dai reparti, finalmente libera: finalmente libera di amare, finalmente libera di abbracciare mia figlia”. Lei è Cristina Marcato, un’ex paziente dell’Ulss 6 Euganea, che ha affrontato la malattia mentale ed è riuscita a superarla anche grazie al supporto degli operatori del Servizio Psichiatrico. Un’esperienza che è diventata prima un libro, e poi un film. Il docufilm di Silvia Chiodin "Cristina - Il racconto di una malattia" è infatti tratto dal libro autobiografico “Non spegnere la luce. Viaggio introspettivo in una psicosi” di Cristina Marcato (trailer con voce narrante di Lella Costa: https://vimeo.com/195447061).

DOPPIA PROIEZIONE.

Martedì 10 ottobre, in occasione della Giornata mondiale della Salute Mentale, il film sarà proiettato a Roma nell’Aula del Senato e contemporaneamente a Padova nell’Auditorium San Gaetano di via Altinate (ore 10), alla presenza della regista Chiodin. Che spiega: “Cristina è un'amica che avevo perso di vista negli ultimi 20 anni; 20 anni segnati da una malattia psichiatrica grave di cui non sapevo nulla. Ho ripreso i contatti con lei, incontrato gli psichiatri che l'hanno seguita, i medici e gli operatori che ha conosciuto nell'ultima comunità; il fratello, la figlia, il marito Marco. E ho deciso di raccontare il suo successo di "malata guarita nella malattia" grazie ai ricordi di quello che era e che è stato; usando le tinte della normalità e i colori della primavera e di fine estate. Ne è risultato un racconto corale; tante voci e un'unica protagonista: lei”.

"DIVERSAMENTE".

La proiezione fa parte di un’intera mattinata che l’Ulss 6 Euganea dedica alla salute mentale nell’ambito del contenitore di iniziative “Diversamente”. “Diversamente si propone di costruire un’adeguata percezione sociale delle persone affette da patologia psichica e di rendere noto – ricorda il Direttore Generale dell’Ulss 6, Domenico Scibetta - che le malattie mentali si possono affrontare, contrastare, curare. Allo stesso tempo la manifestazione mira a creare una cultura dell'accettazione e della solidarietà attiva nei confronti di chi è psichicamente sofferente. Non ultimo, intende far conoscere al grande pubblico le numerose realtà che si occupano di salute mentale, in un'ottica di integrazione socio-sanitaria e in stretto collegamento con i servizi territoriali, favorendo sempre più la partecipazione diretta dei pazienti, dei familiari e delle reti sociali nei processi di cura e riabilitazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL LIBRO.

 “Non spegnere la luce” (Cleup edizioni), da cui è tratto il docufilm “Cristina – Il racconto di una malattia”, è il racconto autentico e viscerale delle sofferenze fisiche e interiori di una malata psichiatrica, che ha avuto la forza di narrare la sua storia vera: dai molteplici ricoveri ospedalieri alle comunità e all’alcolismo, dall’autolesionismo alla dipendenza da farmaci, dagli attacchi di panico alle allucinazioni visive e olfattive. Una  sofferta testimonianza che dimostra come, lottando strenuamente, aiutati da professionisti e sostenuti da grandissima volontà, è possibile sconfiggere le tenebre e riaffacciarsi, a poco a poco, alla luce del mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento