Ubriachi e drogati al volante: i controlli della polizia per evitare le stragi del sabato sera

Pattuglie della sezione di polizia stradale di Padova, equipaggi della sezione volanti e l’ufficio sanitario provinciale della Questura di Padova hanno effettuato controlli serrati nella notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno

74 veicoli fermati. Altrettante persone controllate. E tre patenti ritirate: questo il bilancio del servizio di prevenzione delle “stragi del sabato sera” attuato dalle ore 23 di sabato 15 giugno fino alle prime ore della mattinata di domenica 16 giugno da pattuglie della sezione di polizia stradale di Padova, equipaggi della sezione volanti e l’ufficio sanitario provinciale della Questura di Padova, i quali hanno effettuato mirati controlli finalizzati alla prevenzione e repressione di tutti quei comportamenti che possono generare pericoli per la sicurezza stradale, soprattutto in occasione del fine settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli

Nel corso del servizio - effettuato in particolare in via Venezia a Padova - sono state controllate complessivamente 74 persone a bordo di rispettivi veicoli: di queste, tre sono risultate positive all'alcoltest e hanno ricevuto una multa salata oltre a vedersi ritirata la patente. Una studentessa 26enne, inoltre, è stata trovata positiva al precursore droga e successivamente denunciata per essersi rifiutata di sottoporsi a ulteriori accertamenti medico-legali: anche in questo caso è previsto il ritiro della patente di guida (da uno a due anni) e un’ammenda che varia da 1.500 fino a 6.000 euro nonché l’arresto da 6 mesi ad un anno. In totale sono state denunciate in stato di libertà 4 persone e accertate 3 infrazioni al Codice ella Strada. Analoghi servizi saranno svolti anche nelle prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • Addetti al rifornimento scaffali: ricerca urgente per settore Gdo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento