Dramma a Siena: donna padovana di 35 anni si getta dalla Torre del Mangia

Il corpo è stato trovato da alcuni passanti: la torre è alta circa 88 metri, in un biglietto le ragioni di quello che si configura come un gesto estremo. Lascia due figli piccoli

Foto dal sito SienaNews

Tragedia nella tarda mattinata di venerdì nella piazza più celebre di Siena. Una donna originaria di Padova si è gettata dalla Torre del Mangia morendo sul colpo nel tremendo impatto con il selciato. Si tratta di suicidio.

La dinamica

Sembra ci sia una delusione amorosa alla base del tragico gesto compiuto venerdì mattina da una padovana di 35 anni, G.M., residente da qualche tempo a Montalcino, che verso le 12 è salita sulla storica torre di piazza del Campo e si è poi lasciata cadere. Non le ha dato scampo il volo di quasi 90 metri. In piazza a quell'ora c'erano numerosi passanti e turisti che hanno assistito alla drammatica scena.

Biglietto

Secondo le prime indiscrezioni pervenute dagli inquirenti la donna, madre di due figli, avrebbe lasciato un bigliettino in cui spiegava le tragiche ragioni del gesto. Nell'immagine del sito SienaNews si vede il cadavere poco dopo essere stato coperto con un telo. Sul posto sono intervenuti i Sanitari del suem 118 che hanno solo potuto constatarne il decesso. Anche la sorella gemella della vittima si sarebbe tolta la vita quindici anni fa nello stesso modo, lanciandosi nel vuoto da un palazzo a Jesolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

  • Rubano un'auto con dentro un bimbo e si schiantano: tre ladri in manette, erano ubriachi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento