Salvarono un bambino dalla casa in fiamme: premiati i tre carabinieri eroi

Nicola Pontarin, Christian Lazzarini e Gastone Dalla Libera sono stati premiato per il coraggio dimostrato nel salvataggio del piccolo lo scorso gennaio

La foto di rito al termine della cerimonia

Dopo la paura e il primo emozionante incontro, lunedì sera si è svolta la consegna ufficiale delle targhe di riconoscimento ai tre carabinieri eroi che sabato 19 gennaio a Mestrino hanno estratto dal suo appartamento in fiamme il bimbo di cinque anni e la sorella di quindici.

La consegna

La cerimonia si è svolta alle 19 al municipio di Mestrino alla presenza del sindaco Marco Agostini e del senatore Andrea Ostellari, presidente della seconda Commissione Giustizia al Senato. A nome del consiglio comunale il primo cittadino ha consegnato le targhe al maresciallo capo Nicola Pontarin, al carabiniere scelto Christian Lazzarini e al brigadiere in congedo Gastone Dalla Libera tutti protagonisti del salvataggio.

Il salvataggio

Quel pomeriggio in via Trieste è scattato l'allarme per un rogo che ha invaso un alloggio popolare abitato da una famiglia straniera. In casa c'erano solo la ragazzina e il fratellino. Grazie alla segnalazione di un vicino sul posto accorrono per primi i carabinieri e il brigadiere in congedo che vive poco lontano. In attesa dei pompieri, Pontarin entra dalla finestra usando una scala a pioli e con i colleghi, facendosi largo tra le fiamme, fa uscire l'adolescente e porta furi il piccolo rimasto bloccato nella cameretta.

Il primo incontro

Lo aveva incontrato pochi giorni dopo quando il piccolo era stato dimesso dall'ospedale dove era stato tenuto sotto osservazione per un'intossicazione da monossido di carbonio e l'ustione delle vie aeree per aver respirato i fumi incandescenti. In quell'occasione Pontarin aveva incontrato il bambino e la mamma insieme al Il luogotenente Valentino Raiteri, comandante della stazione di Mestrino.

Riconoscenza per l'Arma

Ieri sera parole di grande apprezzamento per i tre carabinieri sono state espresse dal sindaco Agostini, che ha sottolineato la stima e riconoscenza nei confronti di chi ha concretamente salvato la vita del piccolo. Concorde anche il senatore Ostellari, che ne ha elogiato generosità e coraggio.

Potrebbe interessarti

  • Tre concorsi pubblici per 100 nuove assunzioni: ecco come iscriversi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Pfas, prosegue il piano di screening: quasi 52.000 persone invitate e più di 31.000 visitate

  • Consigli e suggerimenti per avere la lavastoviglie pulita e profumata

I più letti della settimana

  • Impatto fatale sul guardrail tra i monti del Trentino: muore motociclista 33enne di Rubano

  • Si schiantano su un campo dopo lo scontro in autostrada: sei feriti di cui due gravi

  • Frontale tra due auto, una finisce nel fosso. Due feriti, donna elitrasportata

  • Donna rapinata sui Colli: con il marito insegue il bandito, lui li minaccia con un mattone

  • Arresto cardiaco durante l'inaugurazione del "Pride Village": ricovero d'urgenza in ospedale

  • Malore al Pride Village, decesso in ospedale per il 28enne colpito da arresto cardiaco

Torna su
PadovaOggi è in caricamento