Telemarketing e teleselling a Mestrino: la sfida di We Can per il futuro

Presentazione sala telemarketing e teleselling in We Can, partner di Eni, che punta alle 150 postazioni in un anno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"La nostra missione è quella di ampliare i nostri servizi di consulenza gas e luce da una parte. Dall'altra quella di penetrare nel mercato del lavoro offrendo la possibilità a molte persone di crescere personalmente e professionalmente". Così Federico Bregolato, amministratore di We Can, agenzia autorizzata per la commercializzazione di gas ed energia elettrica da parte di Eni, ha aperto la conferenza stampa nella sede centrale di Mestrino, in provincia di Padova. Forse ha fatto un po' di scalpore il sacco da box per tirare i pugni appeso in fondo alla Sala Formazione. Prima della conferenza infatti, Maria Elena Sinigaglia, presidente di Retenus (unione dei Comuni di Saccolongo, Cervarese, Rovolon e Veggiano) si è dilettata a dare qualche pugno al sacco con Bregolato. Perché questo sacco? Semplice: in We Can c'è freschezza, leggerezza e voglia di fare. Non si deve pensare a un ambiente monotono e privo di vitalità. E' tutto il contrario. Se qualcuno è stanco o arrabbiato può benissimo fermarsi due minuti in Sala Formazione e scaricare un po' di tensione.

L'occasione era quella di presentare la sala di telemarketing e teleselling. "L'obiettivo di We Can - spiega Lorenzo Lorenzini, responsabile della sala - è quello di raggiungere le 150 postazioni nel giro di un anno. Siamo partiti dal basso con un piccolo ufficio. Adesso le postazioni sono 60, tutte attive ma lo spazio c'è e la voglia di fare pure".
Partito con un piccolo ufficetto a Vigonza, il 28enne Federico Bregolato è riuscito a espandersi, fondando We Can a Mestrino ed evolvendo dal 2011 in maniera costante viste le aperture di altre cinque sedi: Venezia, Firenze, Modena, Bologna e Pordenone.
La sala di call center è in prima linea sulla qualità perché in We Can la formazione è continua e costante. "Chi si forma non si ferma - ha spiegato nel suo intervento Luca Stocco, responsabile della formazione e di We Can Academy - la crescita è costante e giornaliera ed è suddivisa in quattro grandi aree: i nostri valori, la conoscenza tecnica, l'operatività secondo i certificati e la crescita personale e professionale". We Can rispetta tutti i canoni di qualità del servizio di call center grazie ai certificati ISO 9001:2008 e UNI 11200:2010.

"Vedo We Can come una realtà positiva e in continua crescita - ha spiegato l'assessore al Bilancio di Mestrino Alberto Piazza - inoltre è guidata e formata da persone giovani e piene di vitalità. E' quello che serve per il mondo di oggi".
"La crisi in giro si sente e le persone disoccupate sono ancora all'ordine del giorno - ha puntualizzato Maria Elena Sinigaglia, presidente di Retenus e sindaco di Rovolon - le relazioni con i comuni del territorio sono fondamentali con aziende di questo tipo perché danno respiro e offrono possibilità di lavoro importanti, anche agli studenti che magari sono in cerca di un'occupazione per mantenersi gli studi".
"We Can l'ho vista nascere - ha spiegato il consulente del lavoro Alberto Bortoletto (studio Bortoletto) - assieme ai miei collaboratori, quando riceviamo una pratica di inserimento da questa azienda, tiriamo un sospiro di sollievo perché è solida, fresca e sempre in prima linea".

Al termine della conferenza la delegazione ha visitato la sala di telemarketing e teleselling, vedendo più nel concreto il lavoro quotidiano. Le postazioni ci sono e lo spazio per vedere la sala al completo, con 150 postazioni, c'è. We Can punta al grande salto, a confermarsi nel presente e a migliorarsi nel futuro.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento