Tensioni in giunta, Giordani richiama i suoi: "Basta litigi o andiamo tutti a casa"

Il primo cittadino prova a mettere pace all'interno dell'amministrazione dopo le scaramucce dei giorni scorsi: sul tavolo west Nile, verde pubblico e sicurezza

Giorni di fuoco quelli appena trascorsi all'interno della giunta comunale padovana.

La bagarre

Da West Nile alla cura del verde pubblico, dalle soluzioni mobilità, fino alla questione sicurezza con le spaccate in centro storico: sul piatto dell'amministrazione comunale tante questioni da risolvere al più presto che hanno suscitato tensioni nella squadra di governo della città. 

Le parole del sindaco

Ferma a quel punto la risposta del primo cittadino: "Io non sono obbligato a fare il sindaco. Continuiamo così a romepre il gruppo e giovedì sera andiamo tutti a casa". Un intervento che ha chiuso la questione ma che per il primo cittadino era uan sorta di atto dovuto, un richiamo come tanti. Insomma una minaccia, non una promessa. La giunta resterà al suo posto dunque ma nei desideri del primo cittadino ci deve essere la volontà da parte di tutta la squadra di governo di cooperare per portare a termine alcuni progetti intrapresi e per migliorare il piano di lavoro rispondendo efficacemente alle richieste di cittadini e "scontenti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento