Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

Una giovane donna sarebbe stata vittima di un tentativo di violenza sessuale a Solesino. Poche ore dopo il fatto uno dei presunti aggressori avrebbe anche rischiato il linciaggio

Le escoriazioni che la vittima si sarebbe procurata divincolandosi dai suoi aggressori

Attimi di terrore per una ragazza che si trovava in paese per lavoro. La sua forza d'animo le ha permesso di divincolarsi e scappare. Mentre i carabinieri si sono messi sulle tracce dei presunti assalitori, i sospetti si sono indirizzati verso un giovane poi coinvolto in un litigio nello stesso luogo.

Il tentato stupro

La violenza mancata risalirebbe alla notte tra mercoledì e giovedì, secondo quanto raccontato dalla vittima agli inquirenti. La 16enne poco prima della mezzanotte è uscita da un bar del paese. Poco lontano si stava svolgendo la tradizionale sagra dell'Assunta, che richiama centinaia di persone e dove lei dà una mano ai genitori che gestiscono un'attrazione del luna park. In strada l'avrebbero raggiunta due uomini piuttosto giovani, forse di origine straniera. L'avrebbero afferrata per le braccia, trascinandola per qualche metro verso via Primo Maggio con l'intento di abusare di lei.

La denuncia e la rissa

A confermarlo sarebbero i lividi sulle braccia, medicati all'ospedale di Schiavonia dove si è diretta dopo essere riuscita a scappare. Il giorno seguente la ragazza ha sporto denuncia alla caserma dei carabinieri e ha avuto un colloquio con il sindaco Elvy Bentani e il comandante della polizia locale. La vittima avrebbe anche riconosciuto uno dei presunti aggressori attraverso alcune foto. Aggressore che la sera di Ferragosto sarebbe tornato alla sagra in prossimità delle giostre, dove è stato raggiunto da un gruppo di giostrai rischiando di far scoppiare una rissa che ha richiesto un nuovo intervento dei carabinieri.

Le indagini

Al momento sia la versione della ragazza che la posizione del giovane straniero sono al vaglio degli inquirenti che lo hanno interrogato. Le ricerche proseguono anche identificare l'altro uomo che avrebbe partecipato al tentativo di violenza sessuale.

Controlli nella Bassa

A Solesino i carabinieri hanno anche eseguito una serie di controlli a cavallo di Ferragosto, coordianti dalla compagnia di Este che ha disposto pattugliamenti su tutto il territorio. Un 25enne marocchino è stato denunciato alla sagra del paese per ubriachezza molesta, mentre a Montagnana due marocchini di 31 e 32 anni sono stati segnalati per non aver lasciato l'Italia come disposto dal questore. Il 32enne è stato anche denunciato per spaccio poiché aveva addosso 45 grammi di hashish. Due invece gli automobilisti risultati positivi all'alcoltest: un albanese 50enne ha soffiato 3,56 g/l, tasso astronomico che gli è costato la patente e il ritiro dell'auto. Niente sequestro invece per una 31enne vicentina, che ha fatto registrare 1,63 g/l mentre guidava l'auto di un'altra persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Prende a calci un bancomat, palpeggia una donna, si masturba dal panettiere: denunciato

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Fuoco ed esplosione in un'autorimessa: un quarantenne gravemente ferito, tangenziali bloccate

  • Tenta il suicidio con i gas di scarico dell'auto, salvato da un passante

  • Samira, possibile svolta: recuperato un cadavere di donna ad Albarella

Torna su
PadovaOggi è in caricamento