Caos nelle edicole padovane: marijuana in vendita tra i giornali, titolari in rivolta

La trovata pubblicitaria per il lancio di una nuova rivista ha gettato nel panico gli edicolanti di un centinaio di esercizi. Interpellato il Ministero, indagano i carabinieri

Edicolanti tra lo sconvolto e l'impaurito ieri mattina nel Padovano: come riporta la stampa locale, in circa 130 delle 400 rivendite di giornali e periodici sparse tra la città e la provincia, i titolari si sono visti recapitare, tra le pubblicazioni da esporre, anche il primo numero di una nuova rivista dedicata al mondo del verde.

La trovata editoriale

Nulla di strano, non fosse che The Botanist - questo il nome del semestrale - per lanciarsi nel campo editoriale ha fatto una scelta d'impatto, allegando al magazine una bustina con 1 grammo di "cannabis light". 13,90 euro per la rivista e l'infiorescenza, che gli edicolanti avrebbero dovuto esporre per la vendita. In poche ore gli appartenenti al settore si sono confrontati e la maggior parte ha scelto di sospendere la vendita, tenendo il prodotto dietro ai banchi.

La denuncia del sindacato

In mattinata ha commentato l'accaduto anche Marco Bazzolo, referente di Fenagi, che ha raccolto le perplessità dei colleghi e si è messo in comunicazione con la sede nazionale del sindacato. Nessuna comunicazione preventiva, ha spiegato l'uomo, solo un modulo allegato ai giornali ricevuto la mattina stessa, con i dati chimici rilasciati dall'Università di Milano. Troppe le incertezze, secondo il rappresentante sindacale, per potersi fidare e mettere in vendita il prodotto. A partire dalla soglia di Thc (il principio attivo) che sulle bustine di canapa è indicato a 0,2 mentre nella documentazione fornita dalla rivista agli edicolanti è 0,24. E poi i dubbi sulle reazioni del pubblico, composto in larga parte da anziani e bambini, oltre al rischio di incorrere in problemi con le autorità per aver venduto merce illegale e, all'opposto, con il distributore per aver discriminato la rivista rispetto a tutte le altre pubblicazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le forze dell'ordine

Mentre il sindacato Fenagi invita a mantenere una linea neutra aspettando il responsi del Ministero della Salute già interpellato in merito, nella tarda mattinata di ieri un altro giornalaio, Ettore Toniato, è andato direttamente al comando provinciale dei carabinieri per avere delucidazioni e capire come procedere. I militari hanno avviato le indagini per far luce sulla provenienza della cannabis, che come specificato sulla confezione non è destinata alla combustione o al consumo alimentare ed è vendibile solo ai maggiorenni. La rivista nel frattempo rassicura sulla totale sicurezza del prodotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Boschi in fiamme sui Colli: nuovi focolai sul monte Solone, tornano in volo gli elicotteri

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: calano i ricoveri e aumentano i guariti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento