Tossico rapina con la siringa una 31enne, arrestato

Vittima una 31enne padovana, rapinata di 25 euro in centro, all'interno dell'agenzia immobiliare di un amico. Il tossicodipendente è stato poi rintracciato in Stazione dai carabinieri e arrestato

Pomeriggio di terrore, ieri intorno alle 17.50, per una 31enne padovana minacciata con una siringa da un tossicodipendente veneziano, Federico F., 38 anni di Scorzé, disposto a tutto pur di racimolare l'equivalente di una dose di eroina.

La vittima si era recata in un’agenzia immobiliare in centro città, di cui è titolare un amico che l’aveva lasciata temporaneamente sola per seguire all’esterno dei clienti. Improvvisamente nell’ufficio ha fatto irruzione il tossico che, posizionatosi di fronte alla porta per impedire la fuga alla malcapitata, ha estratto una siringa per minacciarla, intimandole di dargli i soldi.
 
Nonostante la giovane gli avesse riferito di non essere la titolare e quindi di non sapere dove si trovassero gli eventuali incassi dell’agenzia, il rapinatore l'ha costretta a consegnargli comunque i 25 euro in contanti che aveva nel portafoglio. Una somma esigua, ma sufficiente per l’acquisto di una dose di eroina. Accontentatosi del bottino, il tossicodipendente si è così allontanato dall’agenzia. La giovane ha immediatamente chiamato il 112. I carabinieri sono giunti sul posto in pochi istanti.
 
Tracciata una precisa descrizione del pericoloso individuo, i militari hanno immediatamente intrapreso le ricerche, diramando l’identikit anche alle altre pattuglie in servizio nel capoluogo, concentrando l’attenzione nei luoghi solitamente frequentati da tossicodipendenti. Poco dopo, in piazzale Stazione, il rapinatore è stato rintracciato.
 
Una perquisizione sommaria ha permesso ai carabinieri di rinvenirgli addosso la siringa utilizzata poco prima per perpetrare la rapina. Condotto in caserma per gli accertamenti del caso, l’uomo è stato inequivocabilmente riconosciuto dalla sua vittima come l’autore del reato. Per Federico F., già noto alle forze dell’ordine, sono scattate le manette ai polsi per il reato di rapina aggravata. Tradotto alla locale casa circondariale, è a disposizione della Procura della Repubblica di Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento