Trapianti: a 2 anni con la leucemia salvata da donatrice di Hong Kong

Maratona di 30 ore dalla Cina a Padova da parte della Protezione civile di Firenze per salvare una bambina, figlia di extracomunitari, in attesa di un trapianto di midollo. Nel Paese asiatico l'unica donatrice compatibile

Il nucleo operativo della Protezione civile di Firenze, Logistica dei trapianti, è riuscito a trasportare, entro il tempo massimo previsto di 30 ore, il midollo osseo di un donatore di Hong Kong ad una piccola paziente di 2 anni, affetta di leucemia, all'ospedale di Padova.

La piccola, figlia di immigrati extracomunitari, era in attesa di un trapianto, grazie alla compatibilità genetica riscontrata con un unico donatore di midollo osseo al mondo, una donna di 35 anni di Hong Kong.

Una corsa contro il tempo per portare a buon compimento l'opera. Il responsabile del centro fiorentino,  ha viaggiato fino ad Hong Kong per ritirare il midollo osseo rientrando in Italia, a Verona, dopo 16 ore di volo e portandosi infine all'ospedale padovano dove ad attenderlo c'era un'equipe medica pronta per eseguire il trapianto.
 
“L'80% di cellule staminali - sottolinea l'ospedale di Padova - vengono con donazioni da donatori di tutto il mondo. È una gara di solidarietà senza confini”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

  • Le case vecchie invendute diventano splendide abitazioni ristrutturate. A costo 0

Torna su
PadovaOggi è in caricamento