Acquista uno smartphone online per 600 euro paga, ma insertore e cellulare "spariscono"

Un uomo e una donna, entrambi residenti a Bassano (Vicenza), sono stati denunciati per truffa in concorso ai danni di un giovane 30enne di Cervarese Santa Croce

Un 58enne, Z.W., pregiudicato, e una donna di 52 anni, F.C., incensurata, entrambi residenti a Bassano (Vicenza), sono stati denunciati per truffa in concorso ai danni di un giovane 30enne di Cervarese Santa Croce.

LA TRUFFA. La vittima aveva deciso di acquistare un cellulare Samsung S6 di cui era stata pubblicata un'inserzione su un noto sito di annunci online per il valore di 600 euro. I venditori però, dopo avere ricevuto il pagamento, effettuato tramite ricarica su una carta Poste Pay, si erano resi irreperibili, e, con loro, era sparito pure lo smartphone acquistato dal padovano. 

DENUNCIATI. Il giovane ha denunciato la brutta esperienza ai carabinieri, che, al termine dell'attività d'indagine, sono riusciti a risalire all'identità dei due insertori, denunciando entrambi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento