False revisioni Bulgaria, denunciati meccanico e camionista Bovolenta

I carabinieri della stazione di Legnaro hanno denunciato in concorso per uso d'atto falso e truffa il titolare di un'officina, un 36enne moldavo residente a Villafranca, e un autotrasportatore bulgaro 43enne

La revisione

Revisioni false per le auto immatricolate in Bulgaria. Nei giorni scorsi, i carabinieri della stazione di Legnaro hanno denunciato in concorso per uso d'atto falso e truffa il titolare di un'officina di Bovolenta, un 36enne moldavo residente a Villafranca, e un camionista bulgaro 43enne.

LA TRUFFA. Il giro è stato scoperto grazie alla denuncia presentata da un ristoratore di Legnaro. L'uomo aveva consegnato la propria auto, quella del figlio e quella della sua fidanzata all'autotrasportatore, tutte immatricolate in Bulgaria, sborsando 2.100 euro per il servizio. Il moldavo ha preso i soldi e assicurato al cliente che le auto sarebbero partite per Sofia, dove sarebbe stata effettuata la revisione. In realtà il ristoratore nei giorni successivi si è accorto che le sue auto non erano affatto in Bulgaria, bensì parcheggiate nelle vicinanze dell'officina.

FALSE REVISIONI. A quel punto il raggiro è stato evidente e la vittima ha allertato i militari, con cui si è presentato dal meccanico quando quest'ultimo lo ha chiamato per dirgli che il servizio era stato effettuato e poteva tornare a recuperare le macchine. In officina gli uomini dell'Arma hanno trovato i documenti falsi delle revisioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento