Ubriaco minaccia la moglie e i figli: arrestato, era già stato condannato per maltrattamenti

L'uomo, un 46enne di origine pakistana, è stato fermato dalla polizia a Padova mercoledì mattina quando, a più riprese, si è scagliato contro la donna e i tre ragazzi. A chiamare il 113 proprio il maggiore

Un padre e padrone recidivo condannato nel 2014 per il reato di maltrattamenti e a distanza di anni ancora nei guai per lo stesso crimine.

ALLARME. L'uomo, un 46enne di origine pakistana, attorno alle 5.30 di mercoledì mattina si trovava nella sua abitazione in via delle Granze Sud e aveva cominciato a dare in escandescenze contro i suoi familiari. Il figlio più grande, maggiorenne, aveva deciso di avvisare il 113 perchè preoccupato dal comportamento del padre, completamente ubriaco. L'allarme sembrava rientrato quando l'uomo si era appisolato sul divano.

ARRESTO. Si trattava solo di una piccola "tregua" però perchè il 46enne già pochi minuti dopo si era risvegliato e si era fatto ancora più minaccioso. Rivolto contro la moglie 45enne e i tre figli, oltre al maggiore anche due minorenni, aveva lasciato intendere che si sarebbe armato di un oggetto pericoloso per passare alle vie di fatto. A quel punto, inevitabile la seconda chiamata alle volanti, rimaste in zona, che sono subito accorse sul posto. Gli agenti hanno notato come i mobili della cucina fossero danneggiati. E' scattato così l'arresto per maltrattamenti in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento