Valdastico Sud, aperto nuovo tratto S.Margherita Adige-Badia Polesine

Lunedì il taglio del nastro. Resi agibili al traffico ulteriori 18 chilometri dell'autostrada A31 verso Rovigo. Collegano il comune della Bassa padovana e lo svincolo con la statale 434 Transpolesana di Canda

Il percorso della Valdastico A31

Inaugurato alla presenza delle autorità locali, e aperto al traffico, lunedì alle 12.30, un nuovo tratto della Valdastico Sud. Sono stati resi agibili ulteriori 18 chilometri dell'autostrada A31 Sud in direzione Rovigo, che collegano il comune della Bassa padovana di Santa Maria d’Adige e lo svincolo con la statale 434 Transpolesana di Canda, nel Rodigino.

COMUNI INTERESSATI. La cerimonia del taglio del nastro si è svolta alla barriera di Badia Polesine. Presenti all'evento il ministro dei Trasporti e delle infrastrutture Maurizio Lupi, il governatore del Veneto Luca Zaia e il presidente di Autostrada Brescia-Padova Flavio Tosi. Lungo il tracciato s'incontra il casello di Piacenza d'Adige, situato in prossimità del ponte sul fiume Adige, "sospeso" con l'impalcato retto da una serie di cavi ancorati a piloni di sostegno. Ha una campata centrale di 310 metri e antenne di oltre 100 metri di altezza. Proseguendo in direzione sud si raggiunge la barriera di Badia Polesine e quindi lo svincolo con la sr 88 Rodigina. I comuni interessati dalle opere eseguite, inclusa la formazione del parco fluviale dell'Adige, sono: Santa Margherita d'Adige, Megliadino San Fidenzio, Megliadino San Vitale, Piacenza d'Adige e Masi - in provincia di Padova - e Badia Polesine, Lendinara e Canda - in Provincia di Rovigo.

ULTIMI 2 TRATTI MANCANTI. L'autostrada, aperta anche da Piovene Rocchette ad Agugliaro per 56,5 chilometri, prevede l'apertura di due ulteriori tratti per il completamento dell'opera, di circa 88 chilometri totali. Nelle prossime settimane è prevista l'inaugurazione del collegamento di 7 chilometri tra Noventa Vicentina e Santa Margherita d'Adige, mentre entro la tarda primavera dell'anno prossimo dovrebbe essere agibile anche l'ultimo tratto in via di realizzazione, compreso tra Agugliaro e Noventa Vicentina.

SICUREZZA E TECNOLOGIA. La Valdastico Sud, progettata e realizzata con criteri innovativi, è una delle poche autostrade in Italia con corsie di servizio realizzate quasi come delle mini complanari, utili in caso d'emergenza, ma anche in grado di ospitare i mezzi destinati alla manutenzione del verde, evitando il restringimento della carreggiata e aumentando, di conseguenza, la sicurezza del traffico. Inoltre, asfalto fonoassorbente e idrodrenante, guardrail a tripla onda, fibre ottiche collegate a spire magnetiche e sensori, sistemi di rilevazione meteo, telecamere, pannelli a messaggio variabile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento