Vigili del fuoco, Zaia a Padova per consegnare le nuove attrezzature fornite dalla Regione

Il governatore ha presenziato alla consegna del materiale che sarà distribuito tra i sette comandi provinciali e ha sentitamente ringraziato i pompieri per il loro lavoro quotidiano. E il sindacato Usb esulta: «Un primo passo nella giusta direzione»

La foto di gruppo nel corso della cerimonia di consegna

Cornice dell'incontro, che ha avuto come protagonisti il presidente Zaia, l'assessore all'ambiente e alla protezione civile Gianpaolo Bottacin e i vertici de comando interregionale dei pompieri, è stata la sede di via San Fidenzio. Qui sono stati consegnati i container con i materiali all'avanguardia che saranno equamente divisi in tutta la regione.

Materiali di ultima generazione

Strumenti innovativi pensati per le situazioni di emergenza straordinaria, dagli incidenti stradali ai pericoli causati dalle condizioni meteorologiche. Generatori, motoseghe, divaricatori, sistemi antincendio e per il drenaggio della acque. Materiale per 270mila euro, stanziati interamente dalla Regione che ha previsto ulteriori finanziamenti nel 2020 per un valore di 350mila euro. «L'abnegazione e il senso del dovere che i vigili del fuoco dimostrano ci rende grati e felici di contribuire fornendo loro le dotazioni tecnologiche migliori» ha spiegato il presidente Luca Zaia «Non credo ci sia un solo veneto che non debba ringraziarli».

Situazione critica per il maltempo

Inevitabile il riferimento alle devastazioni provocate lo scorso autunno dalla tempesta Vaia sulle montagne venete, che hanno impegnato i pompieri insieme alla protezione civile in centinaia di interventi. Proprio questa collaborazione è stata sottolineata e stimolata nel corso della cerimonia, sia dal governatore che dall'assessore Bottacin. Un impegno in prima linea, quello dei vigili del fuoco, che trova testimonianza anche in questi giorni con l'ondata di maltempo che sta colpendo la regione e mettendo a dura prova l'agricoltura. «Urge aprire uno stato d'emergenza a livello nazionale» ha spiegato Zaia «Tante produzioni sono a rischio e la situazione non si risolverà certo con qualche giornata di bel tempo».

Il sindacato

Il coordinamento Usb Vvf Veneto plude all'incontro e alla rinnovata collaborazione da parte della Regione. Il sindacato ha infatti più volte chiesto la predisposizione di protocolli regionali per sopperire alle necessità dei comandi fiaccati da tagli di risorse e di organico. «Ora anche la Regione Veneto ha stipulato una convenzione con i vigili del fuoco, punto di partenza verso un dirottamento reale del corpo nel sistema regionale di protezione civile» si legge nel comunicato difuso «La fornitura del materiale è segno di un primo passo avanti». Al termine dell'incontro Usb ha illustrato a Zaia e Bottacin la drammatica situazione dell'organico, strappando la promessa che la situazione verrà comunicata al ministero dell'Interno.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento