Tragedia di Genova, i vigili del fuoco del Veneto in partenza per dare il cambio ai colleghi lombardi

Saranno 34 i componenti della squadra Usar pronti a recarsi sul luogo del crollo del viadotto Morandi. Il saluto del Governatore Zaia: "Tutto il Veneto è con voi"

Onore a loro. Sono 34 i componenti della squadra Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Veneto - provenienti dai comandi della Regione - pronti a partire alla volta di Genova per dare il cambio ai colleghi della Lombardia sul luogo del crollo del viadotto Morandi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Veneto è con voi"

Sarà un lavoro incessante, coi pompieri impegnati tanto nella ricerca e nel recupero di eventuali altri dispersi quanto nella messa in sicurezza del torrente Polcevera, su cui si è sgretolato il ponte dell'autostrada A10 che attraversava il capoluogo ligure. Il Governatore del Veneto, Luca Zaia, ha voluto salutare i vigili del fuoco in partenza dedicando anche un pensiero alle vittime della tragedia e alla città di Genova: “Oggi è il giorno del lutto, il giorno del dolore incancellabile e dei tanti ‘perché’ di una tragedia ai quali, per rispetto di Genova e dell’Italia, dei genovesi e degli italiani, dovrà essere data una risposta, assicurando velocemente i responsabili alla giustizia, senza alcuno sconto; giustizia che non potrà restituire la vita alle troppe vittime di questa sciagura, ma deve essere garantita. È anche il momento della commossa gratitudine per i soccorritori, per i vigili del fuoco, per le forze dell’ordine, per quelle donne e uomini che interpretano con le loro azioni il significato vero delle parole coraggio, generosità, altruismo. Non è un caso se l’applauso più forte della gente levatosi stamane a Genova sia stato quello dedicato a loro: un applauso che darà ancor più energia alla squadra veneta che da oggi opererà sul luogo del disastro. Continuate questo triste ma indispensabile lavoro e sappiate che il Veneto è con voi, con tutti i vostri colleghi che si sono alternati giorno e notte sul luogo del crollo, con una città ferita che anche grazie a voi saprà guarire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Boschi in fiamme sui Colli: nuovi focolai sul monte Solone, tornano in volo gli elicotteri

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • 60enne padovano attraversa l'Italia in camion nonostante la positività al Coronavirus

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: calano i ricoveri e aumentano i guariti

  • Coronavirus, Zaia: «Firmata una nuova ordinanza regionale con ulteriori restrizioni»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento