Massacra di botte la madre 91enne: salvata dai militari con il naso rotto e coperta di lividi

I carabinieri si sono impegnati al massimo per liberare un'anziana dalla prigione che la figlia 67enne le aveva costruito attorno. Minacce, insulti e violenze erano all'ordine del giorno

Le visite all'anziana madre, che vive nella casa accanto ma è ancora autonoma nonostante l'età, erano diventate la sua valvola di sfogo e un vero incubo per la 91enne. Un atteggiamento aggressivo che non è passato inosservato a conoscenti e vicini di casa e che ha impegnato i carabinieri con un'indagine serratissima.

Le sevizie

Mesi di minacce, insulti, violenze fisiche inaudite in cui la figlia è arrivata addirittura a rompere il naso a pugni a una donna inerme, di più di novant'anni. Ha dell'incredibile quanto avvenuto in un paese dell'Alta, dove madre e figlia risiedono a pochi passi di distanza. Due appartamenti separati nella stessa villetta, che avrebbero dovuto rendere più facile assistere l'anziana ma che si sono trasformati in una trappola. Vessazioni che sarebbero potute diventare letali, ma che sono state fermate appena in tempo.

Gli appostamenti

Diverse le segnalazioni arrivate ai carabinieri di Cittadella: più persone hanno raccontato di maltrattamenti ripetuti e sempre più violenti, che hanno portato a un intenso servizio di pedinamento. I militari hanno messo in campo le più sofisticate tecnologie a disposizione, monitorando in diretta 24 ore su 24 l'abitazione e raccogliendo prove schiaccianti. É bastato meno di un giorno per capire la gravità della situazione e decidere di intervenire immediatamente, con l'ausilio del personale medico pronto a soccorrere l'anziana.

Ferite ed ecchimosi

Quando hanno fatto irruzione in casa, le forze dell'ordine si sono trovate davanti una scena agghiacciante: la figlia 67enne che percuoteva e insultava la madre 91enne, che subiva inerme e ormai stremata. Gli infermieri l'hanno subito presa in cura, accorgendosi che la povera anziana aveva diversi traumi e una frattura del naso dovuta a pestaggi pregressi. La donna è stata ricoverata all'ospedale, dove riceverà tutta l'assistenza necessaria.

L'arresto

Arrestata la figlia, che dovrà rispondere della pesante accusa di maltrattamenti in famiglia: inequivocabili le prove delle violenze, che hanno lasciato segni tangibili sul corpo della madre. Dopo le pratiche in caserma, la donna è stata messa ai domiciliari nella sua abitazione a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

Torna su
PadovaOggi è in caricamento