Nasce Youpol, la nuova app della polizia contro bullismo e spaccio di droga

É stata presentata martedì 15 maggio, giorno dell'attivazione a livello provinciale, e permetterà a tutti i cittadini di segnalare situazioni di degrado e pericolo in tempo reale

Conferenza stampa nell'ufficio del questore per presentare la nuova app nata per abbattere i fenomeni di bullismo e spaccio e per avvicinare la popolazione, soprattutto i giovani, alle forze dell'ordine e alla cultura della legalità.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ecco come funziona YouPol

La novità

Si chiama YouPol e dal 15 maggio sarà attiva anche nella provincia di Padova. É la nuova applicazione per smartphone e dispositivi mobili messa a punto dalla polizia di stato per contrastare il bullismo e lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i più giovani, ma anche per consentire a tutti di interfacciarsi con gli agenti e segnalare reati o episodi delittuosi di cui si è testimoni.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La parola al questore Paolo Fassari

Uno strumento per tutti

"É una app a disposizione di tutti - commenta il questore Paolo Fassari - un'opportunità ulteriore che la polizia offre per inviare segnalazioni in tempo reale". L'applicazione nasce prevalentemente per combattere il bullismo e i reati legati alla droga nell'universo giovanile, ma naturalmente può essere usata per segnalare qualsiasi tipo di reato. É uno strumento che tutti posso usare per migliorare la vivibilità del territorio e la qualità della vita".

Schermata 2018-05-15 alle 14.24.46-2

Anonimato e contatti diretti

Punta sulla versatilità YouPol, pensata per adattarsi a tutti i dispositivi mobili e scaricabile da Apple Store e Play Store per consentire di contattare la polizia sia tramite messaggi che tramite chiamate dirette al 113. Garantisce inoltre l'anonimato di chi segnala e grazie alla geolocalizzazione permette agli agenti di controllare capillarmente il territorio.

I numeri

Dall’avvio del progetto a oggi l'applicazione è stata scaricata da più di 118mila utenti, che hanno effettuato 1.152 segnalazioni di casi di bullismo e 2.132 per casi di spaccio e uso di stupefacenti, per un totale di 3.283 contatti con gli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui Colli: ciclista si scontra con un furgone, morto un 55enne

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Smantellato giro di prostituzione e casa di appuntamenti in un residence della Guizza

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

  • Ciclista di 49 anni padovano viene travolto da un'auto nel veneziano: morto sul colpo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento