In 10 mila in piazza allo sciopero generale Cgil, assenti le sigle Cisl e Uil

Manifestazione senza intoppi né caos questa mattina in centro. Il corteo dalla stazione a piazza dei Signori. I vertici del sindacato hanno attaccato i grandi assenti: Cisl e Uil che non hanno aderito

Si sta sciogliendo in questi minuti il corteo dello sciopero generale indetto dalla Cgil che in città ha portato tra le 9 e mezzogiorno diecimila manifestanti a protestare, dalla Stazione al cuore del centro in piazza dei Signori, contro la crisi, nel mondo del lavoro e in quello della scuola. Ma anche contro Berlusconi e la cancellazione dei diritti sociali.
 
Sindacalisti, popolo della sinistra, ma anche tanti studenti e giovani precari si sono riversati per le strade di Padova in un continuum di megafoni, striscioni e bandiere rosse. La manifestazione si è svolta regolarmente senza nessun incidente e senza grande caos per il traffico cittadino.
 
Dal palco in piazza dei Signori il segretario provinciale della Cgil Andrea Castagna e il leader veneto della Fillea – che rappresenta gli edili - Walter Schiavone, hanno contestato l'assenza delle altre sigle sindacali, Cisl e Uil, che non hanno aderito allo sciopero. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Scandalo nella curia padovana: prete posta foto porno nella chat dei cresimandi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento