Acciaierie Venete, nuovo impianto produttivo da 24milioni di euro

L'investimento nella storica azienda padovana porterà un incremento del 30-40% della produzione laminata. Mediocredito Italiano ha sostenuto l'operazione con Nova+, finanziamento a supporto di progetti di ricerca e innovazione

La sede di Acciaierie Venete in riviera Francia a Padova

Notizie simili, di questi tempi, non sono proprio all'ordine del giorno. Una delle storiche aziende di Padova, le Acciaierie Venete, con all'attivo oltre 50 anni di attività, ha deciso di rilanciare la produzione con un nuovo sofisticato impianto del valore di 24 milioni di euro.

L'IMPIANTO. Si tratta del completamento di un sofisticato impianto di "colata continua" per la produzione di semilavorati tondi in acciaio di grandi dimensioni, da impiegare ad esempio nella realizzazione di componenti per generatori eolici di grossa taglia. L'impianto consentirà, tra l'altro, un incremento del 30.40% della produzione laminata. Un progetto cominciato già nel 2009 e che interessa lo stabilimento di riviera Francia.

IL FINANZIAMENTO. Mediocredito Italiano (gruppo Intesa Sanpaolo) ha sostenuto l'operazione attraverso Nova+, il finanziamento a supporto dei progetti di ricerca e innovazione delle imprese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento