Più servizi a 6mila associazioni: l'importante accordo sottoscritto tra Epaca e Csv Padova

Si tratta della prima intesa in Italia: l’ente di patrocinio per i cittadini e l’agricoltura a disposizione del terzo settore con un’ampia gamma di prestazioni previdenziali, fiscali e socio-assistenziali

La stretta di mano dopo la firma dell'accordo

Un patto all’insegna di valori e obiettivi condivisi, per mettere a disposizione del generoso mondo del “terzo settore” un’ampia gamma di servizi sul fronte socio-assistenziale, previdenziale e servizi fiscali, questi ultimi per mezzo di Impresa Verde srl di Coldiretti Padova: questo il cardine dell’accordo sottoscritto lunedì 23 settembre in occasione di “Solidaria” tra Epaca-Coldiretti e Csv Padova, il Centro Servizio Volontariato della nostra provincia.

L'intesa

L’intesa, la prima del genere in Italia, prevede che Epaca, l’Ente di Patrocinio e Assistenza per i Cittadini e l’Agricoltura, metta a disposizione delle migliaia di associazioni no-profit padovane che fanno capo al Csv la gamma completa dei servizi in materia previdenziale, assistenziale e sociale svolti da Epaca nella sua capillare organizzazione che copre tutta la provincia di Padova con una sede centrale e nove uffici periferici.

Epaca

Epaca, Ente promosso da Coldiretti fin dal 1954 e riconosciuto dallo Stato, è aperto a tutti i cittadini e ora anche al vasto mondo del terzo settore e del volontariato sociale. Svolge un servizio di pubblica utilità, tutelando gratuitamente i cittadini per il conseguimento, tra l’altro delle prestazioni di carattere socio-assistenziale, dei diritti alle varie forme di previdenza e accesso alla pensione, delle prestazioni inerenti la tutela infortunistica. Compito di Epaca è facilitare lo sviluppo dei rapporti e la gestione di pratiche con le pubbliche amministrazioni e con gli istituti pubblici e privati, offrire assistenza per il conseguimento di benefici contemplati dagli ordinamenti amministrativi, ma anche svolgere ogni altro compito che sia attribuito nell’ambito della previdenza sociale, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, da organizzazioni statali, comunitarie, da disposizioni di legge e regolamenti.

Centro Servizi Volontariato

Il Csv di Padova rappresenta il mondo del non profit e conta in provincia nel 2018 ben 6.374 associazioni in tutti i settori del volontariato sociale, dalla cultura allo sport, dalle realtà socio sanitarie alle associazioni combattentistiche, dalle parrocchie alla protezione civile. Le associazioni si dedicano in modo trasversale a molteplici categorie di “utenti”, la maggioranza si rivolge ad una popolazione generica, svolgendo attività di interesse diffuso con evidenti benefici per le comunità locali e per la collettività.

epaca csv gruppo-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I commenti

Spiega Paolo Casaro, responsabile provinciale di Epaca: «Il progetto è rivolto al mondo del volontariato nel suo complesso, ed è per questo che Epaca ha intrapreso un percorso di collaborazione con il Csv di Padova, identificando nei due soggetti protagonisti, una forte comunione valoriale e di principi, dove spicca l’attenzione ai bisogni delle persone. Epaca vuole essere punto di riferimento per le associazioni e per la molteplicità di utenti che gravitano nel mondo dell’associazionismo come “utenti” e come “prestatori d’opera”. Con questo progetto intendiamo creare una forte partnership di valore che sia di impatto sociale. L’impatto sociale è definito come “la differenza che un intervento porta sulla vita di una persona e su un territorio”. Con i nostri servizi offerti al mondo del volontariato padovano vogliamo dare risposte qualificate e qualitative alle esigenze sociali e previdenziali. Le associazioni aderenti al Csv potranno accedere anche ad un’ampia gamma di servizi fiscali garantiti dedicati, quali dichiarazioni redditi, successioni, privacy, contabilità e molto altro, grazie ad una specifica convenzione che prevede condizioni agevolate e tariffario dedicato. Ringraziamo pertanto il Csv di Padova per la collaborazione all’insegna di una forte condivisione di valori e di obiettivi. La prima iniziativa insieme sarà proprio nell’ambito di Solidaria. Saremo presenti con Csv Padova nella giornata conclusiva di domenica 29 settembre in Prato della Valle alla “Festa provinciale del volontariato e della solidarietà”, una giornata densa di eventi culturali e musicali, che lo scorso anno ha visto oltre 20.000 cittadini presenti. Sarà anche l’occasione per raccogliere le firme a favore della petizione #eatoriginal, l’iniziativa dei cittadini europei e di Coldiretti per chiedere all’Ue l’indicazione di origine obbligatoria per tutti i prodotti agroalimentari contro frodi che hanno pesanti ripercussioni anche in ambito sociale». Aggiunge Emanuele Alecci, presidente del Csv di Padova: «È significativo che questa collaborazione nasca a Padova come prima esperienza italiana, proprio alla vigilia dell’anno da capitale europea del volontariato. Crediamo che lo sviluppo di una nuova forma di comunità, fondata sulla compartecipazione di tutti i soggetti e un approccio innovativo ai bisogni dei territori passi attraverso la collaborazione tra profit e non profit e tra mondi diversi. In quest’ottica è nata questa collaborazione e confidiamo che l’accordo diventi una buona prassi replicata in tutta Italia, vista la presenza capillare sia della rete Coldiretti che dei Centri di Servizio per il volontariato». Convinto il plauso di Luigi Paccosi, consigliere CsvNet, l’Associazione nazionale dei Centri di Servizio per il volontariato: «Questa iniziativa, da rilanciare a livello nazionale, va ad arricchire la platea di accordi che sottoscriviamo in tutta Italia. Si tratta di servizi in più che mettiamo a disposizione dei cittadini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

  • Buoni spesa, nel pomeriggio inizia la consegna a casa a chi ne ha diritto

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • Coronavirus, arrivata a Padova la prima tranche di buoni spesa: ecco come ottenerli

Torna su
PadovaOggi è in caricamento