Antonio Zaglia confermato presidente dell’Ascom del mandamento di Este

Bertin, presidente provinciale, ha sottolineato la volontà dell’associazione di condurre con Regione e Camera di Commercio uno studio sull’economia della Bassa per capirne a fondo le necessità ed approntare i necessari interventi

Nelle foto il confermato presidente mandamentale Antonio Zaglia e il gruppo degli eletti

Sarà ancora Antonio Zaglia, 59 anni, titolare della libreria Gregoriana Estense in via Cavour e della libreria Gregoriana Junior in piazza Maggiore ad Este, a reggere il timone del mandamento di Este dell’Ascom Confcommercio per il prossimo quinquennio.

L’elezione

L’elezione del presidente è avvenuta nel corso dell’assemblea svoltasi nella serata di lunedì 11 marzo presso la sede dell’Ascom di Este alla quale erano presenti il presidente provinciale dell’Ascom, Patrizio Bertin, i vice presidenti Franco Pasqualetti, Silvia Dell’Uomo, Michele Ghiraldo e Ilario Sattin, il componente di giunta Enrico Baggio, il presidente di “50 & Più” Carlo Trevisan oltre al direttore generale Otello Vendramin.

Fare aggregazione, ma serve uno studio sulla Bassa

Nel corso dell’incontro, molto partecipato, è stata evidenziata la necessità di fare aggregazione tra operatori in un momento di forte trasformazione del tessuto commerciale e terziario, soprattutto nei piccoli centri. In particolare il presidente Bertin ha sottolineato la volontà dell’associazione di condurre con Regione e Camera di Commercio uno studio sull’economia della Bassa per capirne a fondo le necessità ed approntare i necessari interventi. Corsi di formazione, progetto di riqualificazione urbana con l’intervento dell’Università di Padova, distretti del commercio, confronto con l’amministrazione comunale sui parcheggi e sistemazione del mercato sono stati invece i punti toccati dal rieletto presidente.

Il gruppo nel dettaglio

Nel dettaglio, il consiglio del comune di Este risulta ora così composto: fiduciario è Antonio Zaglia con Michele Caretta vice e Luca Smanio, Giampaolo Greggio, Gianni Pulze, Lucia Fanin, Rossanna Castellin, Roberto Battaglia e Gianni Rizzo come consiglieri.
I fiduciari dei comuni del mandamento risultano ora essere: per Baone Mauro Bocconcello, per Carceri Marcello Barbagin, per Cinto Euganeo Chiara Trevisan, per Lozzo Atestino Cristina Sinigaglia (con Rosalia Pellegrin in qualità di vice), per Ospedaletto Euganeo Francesco Andriolo, per Sant’Elena Roberto Brocadello (con Anna Sgaravatto in veste di vice), per Sant’Urbano Giuseppe Stefani, per Vighizzolo d’Este Angelo Castellin (con Maria Rosa Castellin come vice), per Villa Estense Luca Stellin e per Vò Fabio Ambrosi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento