Ascom: insediato a Conselve il tavolo di partenariato per il distretto del commercio

«Abbiamo l’obiettivo di valorizzare le attività commerciali in quanto elemento cardine per il tessuto socio-economico del territorio, viste le grandi difficoltà del settore»

Un concorso di idee per la riqualificazione dell’area di via Vittorio Emanuele, il brand del distretto e un’azione formativa per gli operatori commerciali/economici: sono queste le tre azioni urgenti che il neonato Distretto del Commercio di Conselve si appresta a realizzare all’indomani dell’insediamento del Tavolo di Partenariato e la conseguente nomina a manager di Marco Maggio, funzionario dell’Ascom Confcommercio di Padova.

Il nuovo tavolo

Come noto, il Distretto, dopo il riconoscimento e l’ammissione del Progetto “Conselve tra sviluppo e armonia” tra i primi venti finanziati dalla Regione Veneto, si propone di valorizzare, anche sulla base di un’indagine sul tessuto commerciale e sul comportamento dei consumatori realizzato tra febbraio e aprile 2019 e condotto in collaborazione con l’Ufficio Studi di Ascom Servizi, un territorio che necessita di interventi sia strutturali che promozionali. Al Tavolo, presieduto dall’assessore al commercio Matteo Lazzarin e alla presenza del sindaco Maria Alberta Boccardo e del vice Antonio Ruzzon, sedevano i rappresentanti delle associazioni di categoria (Ascom Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna) oltre ai numerosi altri soggetti che partecipano al progetto che nella Camera di Commercio trova uno dei partner principali.

Valorizzare le attività

«Abbiamo l’obiettivo – ha sottolineato l’assessore Lazzarin – di valorizzare le attività commerciali in quanto elemento cardine per il tessuto socio-economico del territorio, anche in ragione del momento di grande difficoltà del settore» Come si diceva si comincerà con un concorso di idee per la riqualificazione dell’area di Via Vittorio Emanuele. Si tratta di un’azione in capo alla Camera di Commercio che dovrebbe essere definita nelle prime settimane di febbraio per poi raccogliere gli elaborati e quindi passare alla valutazione di una commissione ad hoc, il tutto entro aprile/maggio.Il Comune, invece, avrà la titolarità per la definizione del brand di distretto. In capo ad Ascom Servizi sarà invece l’azione formativa per gli operatori commerciali/economici. «Nelle prossime settimane – ha precisato il presidente mandamentale dell’Ascom Confcommercio, Leopoldo Toffano, presente all’incontro di insediamento - si provvederà a delineare un’ipotesi nei tempi e nei modi per ciò che riguarda il percorso formativo, per raccordarlo poi con le esigenze degli operatori da coinvolgere». Una disponibilità alla più ampia collaborazione, ovviamente secondo le specifiche e i rispettivi ruoli, è stata espressa da tutte le categorie economiche coinvolte, nonché dagli altri attori presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • Coronavirus, la lettera del sindaco Giordani ai padovani

  • Governo, decreto straordinario: Vo' "sigillata" per quindici giorni, non si potrà entrare o uscire

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento