Bando per microimprese padovane Provincia stanzia 500mila euro

La richiesta dovrà pervenire dall'11 al 16 dicembre. La graduatoria avverrà secondo l'ordine cronologico di ricezione della domanda

La presidente della Provincia Barbara Degani alla presentazione dell'iniziativa

“Il primo bando che come Provincia avevamo fatto lo scorso anno ha riscosso grande successo, a testimonianza che i nostri imprenditori ci sono e la loro voglia di fare, nonostante le difficoltà, è intatta. Ciò che davvero penalizza è la stretta creditizia, per questo abbiamo fortemente voluto fare la nostra parte mettendo a disposizione un nuovo contributo che servirà all’ammodernamento delle piccole e delle micro imprese. E poiché un’altra difficoltà dei nostri imprenditori è la burocrazia, anche questa volta garantiremo la celerità con cui gli uffici faranno le apposite verifiche”. La presidente della provincia di Padova Barbara Degani ha presentato con queste parole lo stanziamento di 500mila euro per erogare, a fondo perduto, contributi alle piccole e micro aziende che hanno sede operativa nel territorio provinciale padovano.

BANDO. I requisiti prevedono che le imprese beneficiarie debbano essere attive e in attività da almeno un anno alla data di pubblicazione del bando. La sede interessata dall’investimento dev’essere ubicata all’interno della provincia di Padova e in regola con gli adempimenti contributivi e le imposte. L’azienda deve inoltre avere avuto un fatturato, per il 2012, non superiore a 100.000 euro. Non possono accedere alle agevolazioni le imprese agricole, le imprese sottoposte a procedure concorsuali o in stato di liquidazione volontaria. Il contributo coprirà fino al 25% della spesa ammissibile (al netto dell’Iva) quindi per ciascuna domanda è previsto un importo minimo di contributo pari a 1.000 euro e a un importo massimo di 5.000 euro. Ciascuna impresa potrà presentare al massimo una sola richiesta. Il fondo è destinato all’acquisto di beni materiali e immateriali ammortizzabili per lo svolgimento dell’attività d’impresa. Le spese per le quali si può chiedere il contributo riguardano: l’acquisto, il rinnovo, l’adeguamento di impianti, macchinari e attrezzature; arredamenti e macchine per ufficio; acquisti di diritto di brevetto, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate, acquisto di hardware e software. Sono compresi gli autoveicoli immatricolati a uso conto terzi per il trasporto di persone, gli autocarri e i furgoni (massimo tre posti a sedere). Sono escluse le autovetture immatricolate a uso conto proprio ad eccezione di quelle destinate all’attività di agente e di intermediario di commercio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SCADENZE. La richiesta dovrà pervenire a partire dalle 8 del giorno 11 dicembre e fino alle 12 del 16 dicembre. Le domande devono essere inoltrate in formato pdf esclusivamente all’indirizzo PEC provincia.padova@cert.ip-veneto.net. La graduatoria avverrà secondo l’ordine cronologico di ricezione della domanda, solo se completa della documentazione prevista, fino ad esaurimento delle risorse disponibili e sarà pubblicata sul sito della Provincia il giorno 10 gennaio 2014. Il bando con tutti gli allegati è disponibile sul sito della Provincia nella sezione “Avvisi – bandi di gara”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • Addetti al rifornimento scaffali: ricerca urgente per settore Gdo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento