«Dobbiamo difendere i laboratori artigianali, senza di noi si perdono le radici»: l'allarme

«Vorrei capire per quale motivo molte grandi imprese sono aperte mentre le nostre botteghe debbano rimanere chiuse. Questo stop rischia di diventare fatale per tutto il nostro comparto»

Il settore dell’artigianato artistico ha voglia di rimettersi in gioco. Sono 461 le aziende nella provincia di Padova che operano nel comparto e occupano 928 addetti: si tratta di imprese, quindi, che hanno una dimensione media di due occupati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'allarme

Spiega Gabriella Gabrini, delegata di Confartigianato per l’artigianato artistico e tradizionale e presidente dell’Associazione Antichi mestieri: «Mi pare che questi dati siano significativi: i nostri laboratori non sono certo a rischio di assembramento e in molti casi non ospitano nemmeno clienti. Questo stop rischia di diventare fatale per tutto il nostro comparto». L’artigianato artistico è strettamente legato alla cultura, basti pensare che i più grandi artisti sono sempre stati prima di tutto artigiani: «Tenendo conto di questo - aggiunge Gabriella Gabrini - si richiederebbero degli interventi ad hoc, che tengano conto del valore culturale del settore e della sua portata strategica, in vista di un rilancio del sistema turistico, al quale molte aziende sono legate». Le capacità creative del comparto sono fuori discussione, abilità che certamente serviranno per riprendersi da un’emergenza che ha costretto alla chiusura quasi tutte le attività che operano nella provincia: «Vorrei capire per quale motivo molte grandi imprese sono aperte, mentre i nostri piccoli laboratori, nei quali c’è uno scarsissimo afflusso di persone, debbano rimanere chiusi». Nei giorni scorsi la presidente ha voluto inviare alle imprese dell’artigianato artistico una lettera, un autentico invito a non mollare e a mettere in campo l’inventiva che contraddistingue il loro lavoro: «Mai come ora è importante difendere il patrimonio culturale costruito nelle nostre botteghe. Senza di noi si perdono le radici».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento