Federalberghi Terme: il presidente Boaretto presenta le istanze al ministro Centinaio

Quattro i punti cardine del dialogo che si è tenuto a Roma nella giornata di venerdì: Decreto Dignità, infrastrutture, lotta all'abusivismo e diminuzione dell'imposizione fiscale

Ricebiamo e pubblichiamo

Si è tenuto venerdì 01 febbraio l'incontro tra il Ministro delle politiche agricole e forestali con delega al Turismo, Gian Marco Centinaio, e gli albergatori e pubblici amministratori, presso la Dogana Veneta a Lazise in provincia di Verona organizzato da Federalberghi Veneto e dal Presidente Marco Michielli.

L'incontro 

Il tema dell’incontro è stato la sostenibilità del Turismo Veneto rispetto alle attuali dinamiche dei mercati turistici. Dopo alcune riflessioni legate ad alcuni problemi specifici del territorio del Garda, il Ministro si è rapportato con le diverse realtà in capo a Federalberghi. Il Presidente di Federalberghi Terme Abano Montegrotto, Emanuele Boaretto, nel dialogo con il Ministro Centinaio ha posto l’attenzione su quattro aspetti molto delicati, che hanno riscosso l’interesse del Ministro, tanto da richiedere una relazione dettagliata sulle questioni poste in evidenza. Il primo aspetto evidenziato da Boaretto è stato il Decreto Dignità per il quale è stata richiesta l’equiparazione della stagionalità prevista da contratto a quella del DPR 1525 del 1963 sia ai fini della stipula dei contratti a termini che ai fini della maggiorazione prevista per i contratti a termine medesimi.

Gli altri aspetti

Il secondo aspetto è stato quello infrastrutturale, chiedendo che finalmente gli Aeroporti di Venezia, Verona e Treviso possano essere collegati alla rete ferroviaria in un completamento logistico che possa consentire ai clienti di arrivare rapidamente e a basso costo nelle varie destinazioni turistiche ed in particolare alle Terme Euganee. Il terzo aspetto trattato da Boaretto è stato quello della lotta all’abusivismo con delle regole chiare e uguali per tutti, compresi gli operatori dell’extraalberghiero. L’ultimo aspetto è stato quello della diminuzione della pressione fiscale sulle imprese turistiche e sulla destinazione della tassa di soggiorno ad attività a valore aggiunto per il turismo. Il Ministro Centinaio si è dimostrato disponibile a prendere in analisi le questioni poste e farsi tramite ed interlocutore privilegiato per ciascuna di esse.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento