Federcontribuenti Veneto, Paolo Gabrieli nuovo presidente

Gianni Mandruzzato vice. “Continuiamo a difendere cittadini e imprese da banche e fisco”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Cambio al vertice di Federcontribuenti Veneto, l’associazione di difesa di cittadini e imprese dalla morsa di banche e fisco. L’avvocato Fabio Gabrieli è stato eletto all’unanimità nuovo presidente dell’associazione dai delegati riuniti all’hotel Galileo di Padova. Vice presidente Gianni Mandruzzato, esperto di anatocismo bancario da anni tecnico di fiducia dell’associazione che conta oltre 9000 associati in tutto il Veneto.

Soddisfatto il presidente nazionale di Federcontribuenti Italia Marco Paccagnella che ha rassegnato in apertura dell’assemblea data la sua elezione al vertice nazionale dell’associazione. “E’ una scelta nel segno della continuità  - ha spiegato Paccagnella – nel corso dell’ultimo anno abbiamo raggiunto la copertura regionale totale, con una sede operativa in ogni provincia. Ora continueremo nell’attività di tutela dei diritti di cittadini e imprese nei confronti delle banche e del fisco, vigilando oltre che su Equitalia anche sui nuovi uffici di riscossione che dall’anno prossimo dovranno sostituire l’agenzia privata controllata dal ministero dell’economia e delle finanze”.

Il principale obiettivo della nuova presidenza del ticket Gabrieli – Mandruzzato è quello di approfondire l’azione di tutela delle imprese da banche spesso molto più esose del lecito. “Abbiamo stilato uno studio statistico su oltre 700 conti correnti bancari di altrettanti assistiti da Federcontribuenti Veneto – spiega il neo presidente Gabrieli – in cui appare chiaro come in quasi il 90% dei casi i conteggi delle banche per interessi e sconfinamenti di fido e contocorrente in realtà siano irregolari e purtroppo sempre a vantaggio della banca. Invitiamo in particolare le imprese, in questo momento di difficoltà, a fare attenzione e nel dubbio a rivolgersi alla nostra associazione: abbiamo maturato una esperienza importante nel recupero delle somme indebitamente percepite dagli istituti di credito. Spesso il recupero di alcune centinaia di migliaia di euro può fare la differenza tra chiudere o continuare l’attività produttiva”. Introdotta anche la figura del direttore generale, nominato in Patrizia Vigato, già delegata provinciale di Venezia.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento