Italcementi, oggi la protesta Donazzan: “Tutela a Padova”

Oggi lo sciopero degli operai del gruppo della famiglia Pesenti per dire no al piano di ristrutturazione che prevede la chiusura di vari impianti. L'assessore regionale ricorda: "Intesa per la tutela dei cementifici padovani"

Sciopero a Italcementi

Un accordo per la tutela dell'occupazione dei cementifici della Bassa padovana, nel quale viene inoltre sottolineata l'affermazione che il settore dei cementifici "è e resta strategico", è stato sottoscritto l'8 ottobre tra la Regione e tutte le parti sociali coinvolte in questa partita.

TUTELARE I CEMENTIFICI DELLA BASSA PADOVANA. Lo rende noto l'assessore regionale al lavoro Elena Donazzan nel giorno in cui i centinaia di lavoratori di tutti gli stabilimenti del gruppo si sono ritrovati a Bergamo a scioperare e scendere in piazza per dire no al piano di ristrutturazione che prevede anche la sospensione delle attività nell’impianto di Monselice previsto per febbraio 2014: "Tutte la parti sociali all'unanimità, affiancate da quelle istituzionali e del territorio - afferma - hanno sottoscritto un protocollo per la salvaguardia del contesto produttivo e la tutela dell'occupazione dei cementifici della Bassa padovana in cui si esplicita l'affermazione che il settore dei cementifici è e resta strategico per il nostro tessuto produttivo e per il nostro territorio".

DONAZZAN: 400 POSTI DI LAVORO PERSI

INTESA E OBIETTIVI ITALCEMENTI. L'intesa porta le firme dei rappresentanti di Italcementi Spa, Cementizillo, La Cementeria di Monselice, Confindustria Padova, Fillea-Cgil, Fenela-Uil,Filca-Cisl e le Rsu di Italcementi. Cementizillo e La Cementeria, Comune di Monselice, Comune di Este, Provincia di Padova, Regione del Veneto e dai consiglieri regionali Mauro Bortoli e Stefano Peraro. L'accordo prevede specifiche e mirate azioni d'intervento da parte di tutti i soggetti coinvolti che sono: le imprese, Confindustria di Padova, le organizzazioni sindacali, la Regione del Veneto, la Provincia di Padova, i Comuni di Monselice ed Este, il Parco dei Colli Euganei. Ora il protocollo andrà all'esame della Giunta regionale per la formalizzazione. Italcementi punta anche a proseguire la verifica con il ministero del Lavoro sull'agibilità delle coperture sociali per il piano di ristrutturazione del gruppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Maxi fallimento da 36milioni e frode fiscale: sequestrate aziende, case, Ferrari e Porshe

  • Scomparsa una 48enne: elicottero e sommozzatori al lavoro per trovarla

  • Uno «strepitoso» test rapido: bastano sette minuti per scoprire se si è positivi al Coronavirus

  • Live - Mistero sugli stranieri abbandonati per strada. Coronavirus, altri due bimbi tra i nuovi positivi

  • Il prof Crisanti: «Il piano della Regione contro il Covid? Prima dei tamponi a Vo' non esisteva»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento