Poste Italiane, a Padova 11 veicoli elettrici “Free Duck”

Le bollette si pagano al portalettere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Con l'arrivo, nei principali centri del Nord Est, di 99 "Free Duck" quadricicli leggeri dotati di motore elettrico per la trazione, diventa sempre più ecologica la flotta aziendale messa a disposizione dei portalettere. A Padova i nuovi quadricicli, particolarmente indicati per il recapito in centri urbani a traffico limitato e in centri storici con strade anguste o chiuse al traffico, sono 11. Altri 4 sono in servizio nei centri storici di Cittadella ed Este.

Intanto, è diventata una realtà l'ufficio postale itinerante. I portalettere, grazie ai nuovi palmari dotati di pos, possono infatti accettare i bollettini di pagamento con codice a barre delle grandi utenze come Enel, Telecom, etc. In questo modo il cittadino potrà pagare da casa o dal posto di lavoro nello stesso momento in cui avviene la consegna della corrispondenza. Il servizio, già attivo in quasi tutta la città di Padova ed in molti centri della provincia, è stato presentato al vicesindaco di Padova Ivo Rossi ed alcuni rappresentanti di altre amministrazioni della provincia. Nel corso dell'incontro, alla presenza del responsabile Nord est di Poste Italiane Cosimo Andriolo, si è parlato anche dei nuovi servizi che Poste Italiane propone ai Comuni ed alle imprese, anche attraverso la rete di uffici Posteimpresa: gestione finanziaria, prodotti assicurativi, piani di telefonia mobile, gestione della corrispondenza e delle spedizioni, servizi on line, servizi di stampa e forniture per ufficio.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento