Coldiretti Padova: arriva anche la ricetta veterinaria elettronica per gli agricoltori

Ecco cosa cambia per gli allevatori dal primo gennaio: Coldiretti organizza incontri informativi sul territorio. Il 10 dicembre a San Giorgio in Bosco, mercoledì 12 a Borgo Veneto

Non c’è solo la fattura elettronica che incombe, dal primo gennaio 2019 arriva anche la ricetta veterinaria elettronica che sostituirà la forma cartacea dell’attuale ricetta veterinaria sull’intero territorio nazionale. Per non far cogliere impreparati gli allevatori Coldiretti Padova organizza sul territorio, a partire da domani, alcuni incontri informativi con alcuni tecnici che daranno tutte le notizie utili per gestire al meglio questa ulteriore incombenza. Il primo appuntamento è domani, 10 dicembre, dalle 10 alle 12 a San Giorgio in Bosco, per gli agricoltori dei comprensori di Cittadella, Camposampiero e Piazzola sul Brenta. 

La nuove ricetta

«La nuova ricetta veterinaria elettronica non è la semplice trasposizione della ricetta cartacea in un pdf» spiega Giovanni Roncalli, direttore di Coldiretti Padova «ma una modifica sostanziale del precedente modello organizzativo e operativo di gestione dei medicinali veterinari, attraverso la completa digitalizzazione della gestione della prescrizione e movimentazione dei medicinali veterinari. Il nuovo sistema non introduce nuovi obblighi o regole aggiuntive rispetto alle norme legislative attuali ma, dove possibile, riduce gli obblighi anche per gli allevatori recuperando le informazioni da dati già disponibili nei sistemi informativi ministeriali. La dematerializzazione delle prescrizioni dunque avrà dei benefici anche per le aziende. Il nuovo flusso di gestione dei medicinali tramite ricetta elettronica prevede la completa digitalizzazione. La ricetta non sarà più stampata, in più copie da conservare. Infatti, una volta emessa dal veterinario, la ricetta elettronica è disponibile online e rintracciabile tramite i rispettivi numero identificativo e codice pin che garantisce l’opportuno livello di privacy. Per l’allevatore vi sono dei vantaggi immediati perché verranno meno alcuni obblighi attuali come la conservazione di una copia della ricetta e la compilazione di registri aziendali. Negli incontri dei prossimi giorni daremo tutte le informazioni necessarie ad affrontare senza inutili perdite di tempo o eccessive preoccupazioni anche questa fase iniziale».

Questi i prossimi appuntamenti 

mercoledì 12 dicembre dalle ore 15.00 alle 18.00  presso sala consigliare del  Comune di Borgo Veneto per i comprensori di Este, Montagnana e parte di Saccolongo; 

lunedì 17 dicembre dalle ore 10.00 alle 12.30 presso sede centrale BCC Patavina a Piove di Sacco (via Valerio) per i comprensori di Piove di sacco, Conselve, Monselice e parte di Saccolongo.

Potrebbe interessarti

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Sempre più in alto: l'Università di Padova scala 15 posizioni nella classifica mondiale degli atenei

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Per "regalare l'estate" ai pazienti: la splendida iniziativa nel reparto di geriatria

I più letti della settimana

  • Si ferma per far attraversare un pedone e viene centrato: muore un motociclista

  • Distrutte 200 vigne di prosecco: grave atto vandalico nella Bassa Padovana

  • Falciata da un'auto, si trascina a casa col bacino rotto: caccia al pirata della strada

  • Drammatico scontro tra un'auto e una moto: 28enne elitrasportato, è gravissimo

  • Vola dal terzo piano e si schianta in giardino: cadavere scoperto da un vicino

  • Solstizio d’estate, aperitivi, manifestazioni, cene sui Colli e sagre: il weekend a Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento