Carburanti: da giovedì a venerdì mattina lo sciopero dei gestori del marchio Eni

Messaggi pubblicitari ingannevoli e discriminazioni tra i gestori nello stesso bacino di utenza e nello stesso segmento distributivo. Sono alcune delle criticità sollevate dal sindacato e che muovono la protesta. Domani l'assemblea generale nella sede Consefercenti

Pompe di rifornimento chiuse ai distributori della compagnia Eni da giovedì dalle ore 13 fino alle 7 di venerdì. La serrata come segno forte di protesta della Faib e dei gestori di carburanti del marchio contro la politica della compagnia.

Le accuse sono pesanti, si parla di messaggi pubblicitari ingannevoli e discriminazioni tra i gestori stessi. “Il sindacato contesta le scelte dell’Eni - dichiara Mario Rosina funzionario della categoria - volte a discriminare i propri gestori che nello stesso bacino di utenza e nello stesso segmento distributivo si vedono consigliare prezzi diversi per la vendita al pubblico. Senza considerare i messaggi pubblicitari sulla rete distributiva spesso “ingannevoli”, circa sconti praticati ai consumatori durante l’orario di chiusura degli impianti”.
 
Faib e gestori si riuniranno in assemblea generale domani, alle 21, nella sede Confesercenti di Padova. Saranno illustrate le denunce inoltrate sui singoli aspetti dei rapporti contrattuali, di inadempienze contrattuali e mancato rispetto degli accordi da allegare al contratto di gestione dell’impianto.
 
Un’occasione inoltre per approfondire le modalità di formazione dei prezzi dei prodotti petroliferi, i contenuti e il relativo iter parlamentare del disegno di legge “Libera la benzina”, sostenuto da Faib e Fenica con il contributo di Confesercenti, Cisl, rappresentanze dei consumatori e numerosi parlamentari.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

Torna su
PadovaOggi è in caricamento