Sciopero generale 21 ottobre 2016: 24 ore di stop per tutte le categorie pubbliche e private

Usb, Unicobas e Usi hanno proclamato, per venerdì 21 ottobre, uno sciopero generale dell'intera giornata di tutte le categorie pubbliche e private, con iniziative, presìdi e manifestazioni in tantissime città, Padova compresa

Usb, Unicobas e Usi hanno proclamato, per venerdì 21 ottobre, uno sciopero generale dell’intera giornata di tutte le categorie pubbliche e private, con iniziative, presìdi e manifestazioni in tantissime città, Padova compresa.

LE RAGIONI. "Lo sciopero è indetto: per l'occupazione, il lavoro e lo stato sociale, contro le politiche economiche del governo Renzi dettate dalla Ue; per la difesa e l'attuazione della Costituzione ed il no al Referendum; per la scuola e la sanità pubbliche ed il diritto all'abitare; contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il jobs act, l'abolizione dell'art.18, la precarietà, l'attacco al Contratto nazionale; per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito, per la sicurezza sul lavoro e nei territori; contro le privatizzazioni, la deindustrializzazione, e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche; contro la Bossi-Fini e il nesso permesso di soggiorno–contratto di lavoro; contro la guerra e le spese militari; per un fisco giusto senza condoni agli evasori; per la democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza che annulli l'accordo del 10 gennaio 2014".

ACEGAS-APS-AMGA. A Padova, AcegasApsAmga ha fatto sapere che, a causa dell'agitazione, potrebbero verificarsi disagi nello svolgimento dei servizi, anche agli sportelli commerciali e ai call center aziendali. Saranno comunque garantite le prestazioni minime assicurate per legge e al termine dello sciopero i servizi torneranno alla normale operatività.

TRENITALIA. Il personale ferroviario aderisce all’astensione generale dalle 9 alle 17 di venerdì 21 ottobre. Trenitalia fa sapere che circoleranno regolarmente le Frecce e saranno garantiti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'orario ufficiale di Trenitalia e sul sito di Trenitalia nella sezione "in caso di sciopero". Alcuni treni Intercity che non rientrano tra quelli "garantiti" potranno, invece, essere cancellati o limitati nel percorso. Nel trasporto regionale, sebbene la fascia oraria dello sciopero non contempli servizi minimi previsti per legge, Trenitalia fa sapere che "sarà impegnata a offrire un adeguato livello di servizio che sulle principali linee si preannuncia pressoché regolare".

Lo sciopero avrà la seguente articolazione:
Pubblica amministrazione: intera giornata.
Sanità: da inizio turno del 21 ottobre a fine orario del turno serale dello stesso giorno.
Vigili del fuoco: personale operativo turnista, dalle 9 alle 13; personale giornaliero o amministrativo, intera giornata.
Settore privato: intero orario di servizio; i turnisti delle centrali di produzione elettrica e idroelettrica sciopereranno seguendo il calendario prestabilito secondo la legge 146/90.
Trasporto ferroviario: personale addetto alla circolazione, dalle ore 9 alle 17; personale fisso, intero turno.
Trasporto pubblico locale e trasporto merci e logistica: intera giornata, articolato a livello territoriale col rispetto delle fasce di garanzia, che variano da città a città.
Anas: intero turno, dalle 00.00 alle 24 del 21 ottobre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

Torna su
PadovaOggi è in caricamento