Vendita case Ater: rateizzazione con interessi legali più vantaggiosi del mutuo

L'iniziativa a seguito dell'ultima asta a seguito della quale diversi alloggi in particolare della provincia di Padova non sono stati aggiudicati per via delle difficoltà degli interessanti a contrarre mutui

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il consiglio di amministrazione dell’Ater di Padova ha deciso di attivare per le prossime cessioni di alloggi un sistema di rateizzazione del prezzo di vendita che prevede il versamento di un acconto pari al 20% nel caso di rateizzazione in 15 anni e al 25% nel caso di rateizzazione in 20 anni, a tasso fisso assumendo quale parametro di riferimento, l’interesse legale in vigore al momento dell’atto. Dovrà inoltre essere iscritta ipoteca di primo grado a favore dell’ATER a garanzia della parte del prezzo dilazionata. Quindi si applicheranno gli interessi legali che sono molto più vantaggiosi del mutuo.

L’Azienda per la cessione degli alloggi sfitti, ai sensi dell’art. 65 L.R. 11/2001 aveva regolarmente pubblicati i bandi vendita, tramite asta pubblica riscontrando tuttavia che gli alloggi compresi nelle varie aste sono risultati parzialmente non aggiudicati (soprattutto in Provincia) ed il patrimonio alienabile sfitto comporterà un aggravio dei costi in forza all’introduzione dell’I.M.U. Si tratta di alloggi situati in condomini misti, il cui costo di ristrutturazione risulta superiore al valore del bene stesso e sui quali gravano spese condominiali. Tra i motivi di difficoltà, segnalate dagli interessati all’acquisto, la principale risulta essere l’onerosità dei mutui da contrarre o comunque la difficoltà di accedere al credito bancario, determinata dalla crisi dei mercati.

Il Consiglio di Amministrazione pertanto, prendendo come base la legge 560/93 che permette la rateizzazione ad un interesse pari al tasso legale, previa iscrizione ipotecaria a garanzia della parte del prezzo dilazionata, ha proposto, al fine di incentivare le vendite, alcune agevolazioni nelle modalità di pagamento, garantendo principi di opportunità ed equilibrio economico per l’azienda, prevedendo, oltre al pagamento in contanti, la possibilità di acquisto in forma rateale personalizzata.

Il presidente Flavio Frasson, commentando l’iniziativa, ha affermato che la decisione del consiglio di amministrazione è un’iniziativa forte che in un momento di crisi va incontro a tutti coloro che vogliono acquistare la propria abitazione. Ciò in previsione del prossimo piano straordinario di vendita che, quando approvato dal Consiglio Regionale, metterà sul mercato un numero consistente di alloggi. La rateizzazione rappresenta un modo per favorire/aiutare il cittadino che vuole comprare la propria prima casa.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento