Presentazione “Allora mi prenderò un cappello” a Y-40

Proseguono le serate-evento a Y-40®, la piscina più profonda al mondo, l’unica con acqua termale.

L’appuntamento del prossimo giovedì 26 gennaio alle 21 è di tipo culturale e vedrà Maria Cristina Benetti presentare la sua opera prima.

Allora mi prenderò un cappello”, edito da Piazza Editore, è il racconto scritto sull’esperienza della malattia vissuta dalla stessa Benetti e di tutte le conseguenze, dalle più dolorose alle più felici, come avere avuto la possibilità di partecipare alle attività di Fondazione Altre Parole ONLUS in acqua termale ed avere fatto le prime esperienze di subacquea nella piscina più profonda del mondo.

“Tornare ad Y-40® per me è come tornare sul luogo del delitto, - ha spiegato la stessa Benetti,- lo scorso maggio ho partecipato ai laboratori La Profondità del Benessere in Oncologia ed in breve tempo avevo già terminato il mio libro: se non fossimo andati in stampa, penso starei ancora scrivendo.

Non portavo ancora un cappello, ma già sapevo che di lì a poco ne avrei dovuto indossare uno, ed ho vissuto i giorni di laboratorio come in un limbo, pensando alla trasformazione che mi attendeva e non ho fatto altro che mettere sulla carta le mie emozioni.

È stato bruttissimo, ma sono stata spronata a mettermi alla prova: il dottor Luca Riccardi mi ha proposto di scrivere, di farlo per me stessa, come rivalsa sul tumore. Sono entrata in contatto con le mie emozioni: inizialmente le ho scritte per me, poi le ho condivise con chi mi ha seguito in questo percorso, adesso condividerò quello che ho scritto con chi avrà la curiosità di leggermi e forse succederà proprio quello per cui ho deciso di condividere il mio percorso: ci sentiremo meno soli, meno diversi e avremo meno paura.

Questa serata sarà anche un modo per ringraziare chi ho incontrato in questi mesi, quanti hanno creduto in questo progetto, chi ha messo le fondamenta. Un gruppo di persone che qualche anno fa ha impiegato tempo e risorse a favore degli ammalati oncologici e dei loro familiari e che continua a farlo offrendo tempo, professionalità, capacità”.

Emanuele Boaretto “Con il dott. Fernando Gaion ed il dott. Luca Riccardi abbiamo intrapreso un percorso intitolato La Profondità del Benessere che si svolge periodicamente all’Hotel Terme Millepini ed in Y-40® allo scopo di far vivere ai pazienti e alle loro famiglie alcuni giorni di relax tra attività culturali e dinamiche!

Tra queste l’immersione in Y-40®, la piscina più profonda del mondo, nella quale rilassarsi in una sessione di apnea in acqua termale. Sapere che queste esperienze, per noi quasi routinarie, sono state scatenanti di emozioni così forti e della redazione di un volume, ci ha davvero riempiti di gioia e non possiamo che festeggiare tutto ciò giovedì sera”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sembra impossibile come la vita riservi sempre delle sorprese... ecco che mi torna alla mente una frase riportata da un graditissimo "ospite" di Allora mi prenderò un cappello. <<Riesci nella misura in cui ci credi>>.

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • #GlobalHealthNow: anziani tra quarantena e isolamento, dialogo con il prof. Cester

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 maggio 2020
  • Il pianista Giulio Andreetta e il musicologo Alessandro Zattarin presentano l’album "American sounds"

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 maggio 2020

I più visti

  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Maggio il mese mariano: ogni giorno la preghiera online dalla Basilica del Santo

    • Gratis
    • dal 1 al 31 maggio 2020
    • Basilica del Santo
  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Novecento al Museo, mostra a palazzo Zuckermann

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 30 agosto 2020
    • Palazzo Zuckermann
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento