Alterazioni del metabolismo e neurodegenerazione

7° Congresso  Annuale del Gruppo di Studio Interdisciplinare sulle demenze (GSI)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Obiettivi dell'evento

Condividere con tutti gli operatori del settore che operano nei CDCD le basi scientifiche dei processi neurodegenerativi in modo che l'attività di ciascuno sia sempre motivata e attenta ad ogni aspetto significativo legato a queste patologie.

In particolare, quanti frequenteranno l'incontro potranno dare risposta ad una serie di interrogativi quali:

  • la beta amiloide è la responsabile della malattia di Alzheimer?
  • Quali altre proteine sono coinvolte nei processi neurodegenerativi?
  • E' possibile diagnosticare l'accumulo di queste proteine nei pazienti?
  • Attività fisica e nutrizione sono di qualche importanza nella prevenzione dei processi neurodegenerativi?
  • E' possibile scoprire casi di forme giovanili di demenza legate ad accumulo di colesterolo come nella malattia  di Neumann Pick?

Gli argomenti trattati rappresentano un aggiornamento  di elevata qualità e , dato il livello dei relatori, allineato con i più recenti progressi nel campo.

L'incontro di Padova, destinato ad un massimo di 100 partecipanti, vedrà presenti Medici (neurologi, geriatri, psichiatri), infermieri, psicologi, professionisti della riabilitazione (logopedisti, fisioterapisti, educatori).

Razionale scientifico

 Il 13 gennaio 2015 è stato pubblicato ufficialmente “Piano nazionale demenze - Strategie per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nel settore delle demenze”, di seguito denominato Piano nazionale demenze (PND).

Il PND muove dalla considerazione che le demenze, in crescente aumento nella popolazione generale, sono state definite secondo il Rapporto OMS del 2012 “una priorità mondiale di salute pubblica”.

Il Piano nazionale intende promuovere e migliorare gli interventi relativi alle demenze sugli aspetti terapeutici specialistici e sul sostegno del malato e dei familiari lungo tutto il percorso di cura. I Centri per il Deterioramento Cognitivo e le Demenze (CDCD ex UVA) sono la sede principale di erogazione delle diagnosi e delle cure specifiche di queste patologie.

 L'incontro è finalizzato all'aggiornamento clinico e scientifico di quanti operano nei Centri del deterioramento Cognitivo e delle Demenze del Veneto e toccherà tre temi :

  •  Le demenze come esito di danno metabolico proteico
  • Le nuove evidenze circa gli effetti della nutrizione e dell'attività fisica sulla  neuroplasticità cerebrale
  • Metabolismo lipidico neurodegenerazione, la malattia di Neumann Pick nell'adulto

I temi proposti toccano aspetti scientifici fondamentali nella comprensione dei processi neurodegenerativi e offrono spunti di approfondimento sia su aspetti clinici di pratica quotidiana. In particolare, il tema del metabolismo offre  motivo per ridefinire un approccio razionale alle demenze  come patologie che alterano vie metaboliche legate che dipendono dal  patrimonio genetico, ma anche dalle abitudini di vita di ogni giorno che possono eventualmente essere modificate in senso positivo.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento