Il “Teatro d'asporto" di Carlo & Giorgio: la terapia della risata è online

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 03/06/2020 al 07/06/2020
    20
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Sito web
    youtube.com

Una pillola di buonumore. Anzi, una vera e propria terapia e per di più a domicilio. A proporla è il Teatro Stabile del Veneto in collaborazione con il duo veneziano Carlo & Giorgio, grazie a una rassegna intitolata, non a caso, “Teatro d'Asporto”, ovvero quattro spettacoli tratti dal repertorio dei due attori comici e registrati nel corso degli anni, che verranno trasmessi sul “palco” virtuale di YouTube. L'iniziativa si colloca nell'ambito del cartellone digitale “Una stagione sul sofà”, che lo Stabile ha messo in programma dal 18 marzo scorso per intrattenere il pubblico in un momento in cui i sipari sono rimasti abbassati per l'emergenza Covid.

Così il "Teatro d'asporto" di Carlo & Giorgio diventa una terapia della risata in piena regola, da somministrare con cadenza mensile: un appuntamento con la comicità intelligente e mai volgare del noto duo, che ha una inconfondibile coloritura veneta ma che è esportabilissima in tutto il territorio nazionale.

«Tutto chiuso, tutto aperto. Tutti a casa, tutti fuori. Con mascherina, senza mascherina, con guanti, senza guanti. Nell’incertezza generale, l’unico messaggio costante è stato l’affetto che ci è arrivato in questi mesi dal nostro pubblico attraverso i social» commentano Carlo D'Alpaos e Giorgio Pustetto. «Uno per tutti che copiamo dalla nostra bacheca Facebook: “Grazie con tutto il cuore per tutti i momenti spensierati che in questo brutto periodo ci avete regalato. Siete stati preziosi!”».

Il teatro riscopre così il suo valore taumaturgico: l'aspetto liberatorio, d'evasione assume un'importanza cruciale e diventa cura, un qualcosa che, si sarebbe detto una volta, “dovrebbe passare la mutua”. Ma a ben guardare c'è di più: ancora una volta il Veneto, tra le regioni più duramente colpite dalla pandemia, dimostra che sa reagire, che auto compiangersi non è nel suo DNA e lo fa anche grazie al suo teatro e ai suoi protagonisti.

«Siamo felici di ospitare sul nostro palcoscenico virtuale gli amici Carlo&Giorgio, amatissimi dal pubblico veneziano, grandi protagonisti nelle stagioni passate sul palcoscenico del Goldoni – commenta Massimo Ongaro, direttore del Teatro Stabile del Veneto –. Il “Teatro d’Asporto” di Carlo & Giorgio è un valore aggiunto per il palinsesto digitale di “Una stagione sul sofà”, che ci ha permesso in questi mesi di chiusura di mantenere vivo il rapporto con il nostro pubblico».

Dunque quattro spettacoli da “assumere” comodamente a casa propria:

Online sul canale YouTube del Teatro Stabile del Veneto

  1. Carlo, Goldoni & Giorgio: mercoledì 3 giugno ore 20 > domenica 7 giugno ore 24
  2. I migliori danni della nostra vita: mercoledì 1 luglio ore 20 > domenica 5 luglio ore 24
  3. Favolosi: mercoledì 4 agosto ore 20 > domenica 9 agosto ore 24
  4. Esserci o non esserci: mercoledì 2 settembre ore 20 > domenica 6 settembre ore 24

Carlo, Goldoni & Giorgio

Le commedie di Carlo Goldoni sono fotografie di un’epoca: il confronto sociale, i conflitti generazionali, le contraddizioni e i valori di una società sono perfettamente immortalati dall’osservazione attenta e pungente del loro autore. A distanza di tre secoli cosa resta di quel mondo? C’è qualcosa ancora identificabile nel nostro vivere quotidiano? Che cosa possono dirsi due mondi così lontani se messi a confronto? Nel loro lavoro, che vuole essere un omaggio al maestro della commedia, Carlo & Giorgio entrano ed escono dalle più note scene del teatro goldoniano, intessendo un confronto tra ieri e oggi. Ecco in alcuni flash “I Rusteghi” che si muovono con orrore a contatto con la società di oggi, “Sior Todero Brontolon” anziano dei nostri temp,i spodestato da badanti e case di riposo, il dialogo tra mamma e “putta” di “Una delle ultime sere ci Carnevale” recitato da una moderna coppia mamma e figlia, l’astuzia sfortunata di Arlecchino e Brighella sovrapposta agli espedienti di due sbandati di oggi ne “La famiglia dell'antiquario”. E via così attraverso “Le baruffe chiozzotte, “La locandiera”, “Il campiello”. È come se Goldoni in persona fosse atteso per tutto l’arco dello spettacolo, massimo testimone di questo paradossale confronto temporale, lo si sente presente, se ne sente il riso sornione e la penna sapiente, capace di affascinare e divertire il pubblico e gli stessi Carlo & Giorgio che riescono a trasmettere la sagacia e la modernità di un grande maestro che ha insegnato a guardare la vita con ironia.

Informazioni

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Pojana e i suoi fratelli", Andrea Pennacchi all'anfiteatro del Venda

    • 18 luglio 2020
    • Anfiteatro del Venda
  • Cinema e teatro in giardino 2020 a Pontelogno: tutti gli appuntamenti della rassegna estiva

    • dal 2 al 30 luglio 2020
    • Casa di riposo Antonio Galvan
  • “Il giardino sospeso”: la rassegna teatrale estiva al vicolo del Portello

    • dal 2 al 30 luglio 2020

I più visti

  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 26 luglio 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Novecento al Museo, mostra a palazzo Zuckermann

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 30 agosto 2020
    • Palazzo Zuckermann
  • "Padova Abano color week": una settimana dedicata ai colori ed allo shopping

    • dal 3 al 12 luglio 2020
  • Nomadi in concerto a Carmignano di Brenta

    • solo domani
    • 11 luglio 2020
    • Piazza Marconi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento