Centro d’arte con “Eerie Radia”, concerto all’Auditorium Pollini

Si appresta alla chiusura la densa stagione autunnale del Centro d’Arte, l’associazione collegata all’Ateneo patavino che per prima in Italia ha creato un cartellone in grado di riunire jazz e contemporanea in un connubio indissolubile.

Due gli appuntamenti restanti che nei prossimi giorni saluteranno nel migliore dei modi il 2018, proponendo occasioni uniche di ascolto dal punto di vista qualitativo e sapendo raggiungere un pubblico non soltanto di cultori ma anche di semplici appassionati di musica originale.

Venerdì 14 dicembre alle ore 18.30 all’Auditorium Pollini, per la serie degli “aperitivi acusmatici”, si terrà “Eerie Radia”: esperienza che trasforma il suono in “ambiente”, rendendolo quasi palpabile, a cui seguirà il consueto “happy hour” nel foyer. L’ultimo evento “acusamtico” della stagione è una vera e propria “chiamata” a compositori ed artisti del suono, nel nome del manifesto “La Radia” di Marinetti e Masnata del 1933. La serata passerà in rassegna opere d’arte acusmatica e brani musicali che indagano la dimensione più magica e “incantatoria” del suono e della trasmissione sonora. Un progetto in collaborazione col laboratorio SaMPL – Sound and Music Processing Lab del Pollini.

Giovedì 20 dicembre alle 20.30, sempre all’Auditorium Pollini, si terrà il concerto “Tre Pianoforti” che prosegue una tradizione inaugurata nel 2012 consistente nel proporre ogni anno rare musiche per tre e quattro pianoforti. Maria Grazia Bellocchio, Fausto Bongelli e Aldo Orvieto, tre dei migliori pianisti italiani specializzati nel repertorio contemporaneo, presenteranno “Two Pieces for Three Pianos” di Morton Feldman (in prima esecuzione italiana), insieme a due “classici” della neoavanguardia, “Winter Music” di John Cage e “Ludwig van” di Mauricio Kagel. Quest’ultimo è un collage “metamusicale” di pagine di Beethoven eseguito simultaneamente a un videocollage con immagini tratte dal film che Kagel realizzò nel 1970 con la collaborazione degli artisti Joseph Beuys, Diter Rot, Robert Filliou e Ursula Burghardt. Ci saranno anche due lavori di Claudio Ambrosini per tre pianoforti, tra cui un brano appositamente scritto per la serata, e un altro nuovissimo brano per pianoforte solo di Fabio Nieder. Il Centro d’Arte assicura massima accessibilità ai concerti con una politica di prezzi molto ridotti e per gli studenti dell’Università di Padova sempre e soltanto 1 euro.

Per maggiori informazioni

www.centrodarte.it

Evento facebook https://www.facebook.com/events/341491503347073/

Biglietti

Interi euro 3
Studenti Università di Padova euro 1

•••
Ogni programma inizia alle 18.30 e durerà circa un’ora
A seguire → aperitivo nel foyer dell’auditorium

In collaborazione con Birra Antoniana

Centro d’arte degli studenti dell’università di Padova
via Luigi Luzzatti 16b
35121 Padova
tel. 049 8071370
e-mail info@centrodarte.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "TZN 2020", Tiziano Ferro in concerto allo Stadio Euganeo

    • 14 giugno 2020
    • Stadio Euganeo
  • Massimo Ranieri "Sogno e son desto 500 volte", concerto al Geox

    • 6 giugno 2020
    • Gran Teatro Geox
  • Andra – Traditional cu orchestra fratilor advahov a Padova al Gran teatro Geox

    • 21 giugno 2020
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Maggio il mese mariano: ogni giorno la preghiera online dalla Basilica del Santo

    • Gratis
    • dal 1 al 31 maggio 2020
    • Basilica del Santo
  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Novecento al Museo, mostra a palazzo Zuckermann

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 30 agosto 2020
    • Palazzo Zuckermann
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento