Rassegna di cinema tibetano al PortoAstra

L’Associazione Tara Cittamani in occasione degli ottant’anni del Dalai Lama realizza una serie di appuntamenti dedicati alla cultura tibetana, un’idea nata nel 2009 durante la visita a Padova di Jetsun Pema, sorella del Dalai Lama. L'iniziativa si inserisce all’interno del progetto "Anno del Dalai Lama" che comprende una serie di eventi artistico-culturali che coinvolgono diverse città italiane a partire dal 19 febbraio, capodanno tibetano. L’obiettivo è far conoscere i valori etici e spirituali della cultura tibetana attraverso il cinema, gli ospiti presenti introdurranno e analizzeranno i film in programma.

La rassegna di cinema tibetano si svolgerà a Padova dal 23 settembre al 9 ottobre 2015 presso la sala Fronte del Porto del cinema PortoAstra e l’Associazione Tara Cittamani.

"Ho voluto sostenere questa rassegna cinematografica che parla anche del Dalai Lama perché è un simbolo universale di pace e libertà e poi perché il Dalai Lama è cittadino onorario di Padova dal 2012- dichiara l’assessore ai Quartieri, Marina Buffoni - Ci sono diversi aspetti affascinanti nella figura e nel messaggio del Dalai Lama. Al di la’ delle legittime rivendicazioni di autonomia per il Tibet – prosegue Buffoni – mi piace sottolineare il coraggio della sua spiritualità in un contesto di grave violazione dei diritti del popolo tibetano, un coraggio che lo rende uno dei massimi rappresentanti nella difesa dei diritti umani e della sovranità dei popoli. La semplicità dei gesti, l’allegria del suo modo di porsi e la profondità del suo pensiero lo rendono molto simile a un altro protagonista della nostra storia recente: Giovanni Paolo II". "Per questo – conclude l'assessore - ho voluto sostenere la rassegna cinematografica dell’associazione Tara Cittamani".

Le proiezioni iniziano mercoledì 23 settembre, presso la Sala Fronte del Porto alle ore 20.30, con una serata dedicata al Dalai Lama. Verrà proiettato il cortometraggio Sons of Tibet (2015) di Pietro Malegori, realizzato per raccontare il dramma interiore che ha portato Lahmo Kyab, a divenire il 56° tibetano che si brucia vivo;a seguire la proiezione del film documentario Dalai Lama – il suo messaggio al mondo (2008) di Joshua Dugdale, un documento unico che mostra il Dalai Lama nella sua quotidianità. Saranno presenti in sala il regista di Sons of TibetPietro Malegori Claudio Cardelli, presidente dell’Associazione Italia Tibet che ha incontrato il Dalai Lama per la prima volta nel 1982.

La presentazione dell’ultima edizione del libro Lontano dal Tibet, venerdì 25 settembre presso l’Associazione Tara Cittamani alle ore 20.30, durante la quale sarà presente lo scrittore Carlo Buldrini e l’incontro dal titolo Il femminile nel buddismo tibetano tenuto da Ven. Laura Coccitto, che si svolgerà venerdì 9 ottobre presso l’associazione Tara Cittamani alle ore 20.30, arricchiranno il programma della rassegna.

Mercoledì 30 settembre, presso la Sala Fronte del Porto alle ore 20.30, si svolgerà la proiezione del film documentario Little Tibet (2011) di Nawang N. Anja-Tsang e Joseph Brett. Sonam è un tibetano che non può tornare nel suo paese di origine, così parte per un viaggio alla riscoperta della cultura tibetana fuori dal Tibet e sembra trovarla nel piccolo stato di Ladak. Sarà presente alla proiezione il regista del film: Nawang N. Anja-Tsang.

A conclusione della rassegna, una serata dedicata all’aspetto religioso del buddismo dal punto di vista femminile: mercoledì7 ottobre, Sala Fronte del Porto ore 20.30, ci sarà la proiezione del film documentario Figlie del Tibet di Bari Pearlman. Il film mostra la vita in un monastero femminile situato in zona remota del Tibet, dove grazie alla pragmatica visione dell’abate Lama Norlha Rinpoche circa 300 monache ricevono oggi un’istruzione e un’educazione religiosa. Guiderà il dibattito in salaVen. Laura Coccitto, che ha incontrato il Dharma da giovane e ha ricevuto i voti monastici nel 2001.

L’Associazione Tara Cittamani è presente a Padova dal 1993, ha come scopo statutario la promozione di attività di studio e di pratica della filosofia Buddhista secondo la tradizione Mahayana.L’associazione non ha scopo di lucro; è associata alla 

Unione Buddhista Italiana (U.B.I.) e alla "Fondazione per la preservazione della tradizione Mahayana"(FPMT), regolarmente riconosciuta dal Governo italiano e comprendente numerosi Centri in tutto il mondo. In questi anni l’Associazione ha organizzato incontri con Lama tibetani e studiosi occidentali, seminari, mostre, gruppi di studio e di pratica, conferenze pubbliche, corsi di meditazione settimanali e ritiri urbani di meditazione per favorire l’integrazione degli insegnamenti nella vita quotidiana.

La rassegna è organizzata dall’Associazione Tara Cittamani con il Patrocinio di Comune di Padova e Unione Buddista Italiana e la collaborazione di Anno del Dalai Lama, FPMT Italia, Associazione Italia-Tibet e Strade Bianche

L’ingresso agli eventi è gratuito e aperto a tutti.

Per informazioni:

info@taracittamani.it,
www.taracittamani.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Potrebbe Interessarti

    • Musei e mostre: le aperture straordinarie a Padova per la festa della Liberazione

      • dal 24 al 25 aprile 2017
      • Padova
    • AperyShow Charity Event a Camposampiero

      • Gratis
      • dal 22 al 25 aprile 2017
      • Piazza Castello
    • Cittadella, tutti gli eventi del mese di aprile

      • dal 1 al 30 aprile 2017
      • Cittadella

    I più visti

    • Musei e mostre: le aperture straordinarie a Padova per la festa della Liberazione

      • dal 24 al 25 aprile 2017
      • Padova
    • AperyShow Charity Event a Camposampiero

      • Gratis
      • dal 22 al 25 aprile 2017
      • Piazza Castello
    • Cittadella, tutti gli eventi del mese di aprile

      • dal 1 al 30 aprile 2017
      • Cittadella
    • Giardinity a Villa Pisani Bolognesi Scalabrin: mostre, mercatini, letteratura e musica

      • dal 24 marzo al 25 aprile 2017
      • Villa Pisani Bolognesi Scalabrin
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento