Concerto di Natale dei Solisti Veneti con Andreea Chira al Duomo di Cittadella

Giovedì 6 dicembre nel Duomo di Cittadella alle ore 21 I Solisti Veneti, con la partecipazione di Andreea Chira, flauto di Pan, dedicano un concerto alla festività del Santo Natale.

🎁🎄 SCOPRI TUTTI GLI EVENTI DI NATALE A PADOVA 🎁🎄

In programma musiche di Mozart, Corelli, Vivaldi, Salieri, Morricone, Dinicu, Gruber e Stamitz. L’ appuntamento, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, è ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

La serata sarà caratterizzata e impreziosita dall’eccezionale presenza della talentuosa musicista rumena Andreea Chira, virtuosa del flauto di Pan, strumento antichissimo dal timbro inconfondibile e di raro ascolto. La giovane musicista, che a dispetto dell’età si è già distinta su prestigiosi palcoscenici europei, sarà impegnata in un programma capace di spaziare dal barocco alla musica contemporanea per il cinema; ecco dunque che accanto alla trascrizione per flauto di Pan del Concerto in la minore n. 6 dall’Opera Terza “L’Estro Armonico” di Antonio Vivaldi, il pubblico potrà ascoltare un’inedita quanto affascinante versione del Primo MovimentoAllegro – dal Concerto in sol maggiore per flauto e orchestra di Carl Stamitz, e la celebre colonna sonora composta da Ennio Morricone per il film Mission, di cui verrà eseguito uno dei temi principali e più noti, il Gabriel’s oboe. Nel già ricco programma troverà spazio anche un richiamo alla tradizione popolare rumena, reinterpretata da Grigoraș Dinicu nel suo Hora staccato: un brano caratterizzato da una scrittura virtuosistica che farà brillare le eccezionali doti esecutive di Andreea Chira.

Oltre alle trascrizioni per flauto di Pan, I solisti Veneti affronteranno alcune pagine del repertorio, in un originale percorso musicale che vedrà ancora una volta protagonista Antonio Vivaldi con il Concerto n. 4 in fa minore, “L’Inverno” (dalle “Stagioni”) per violino e archi, per poi giungere a Wolfgang Amadeus Mozart con la gioiosa cantabilità del Divertimento K. 138 per archi, e alle Variazioni su un tema di Rossini per clarinetto e archi di Girolamo Salieri, omaggio al compositore pesarese in occasione del 150° anniversario della scomparsa.

A conclusione della serata due composizioni dedicate alle festività natalizie: l’immancabile canto tradizionale Stille Nacht di Franz Xaver Gruber e il Concerto in sol minore op. 6 n. 8 “fatto per la Notte di Natale” di Arcangelo Corelli.

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per informazioni

049.666128
info@solistiveneti.it
www.solistiveneti.it

Info web

https://www.solistiveneti.it/home.php?lang=Itl&home=s&mostra_even=s&id_even=684

Evento facebook https://www.facebook.com/events/284741238843886/

I Solisti Veneti

“I Solisti Veneti” di Claudio Scimone, l’Orchestra da Camera italiana più popolare nel mondo, è stata fondata nel 1959; ha raggiunto rapidamente la vetta dei valori mondiali destando l’incondizionato entusiasmo di pubblico e di critica con più di 6mila concerti in oltre 90 Paesi, la partecipazione ai massimi Festival Internazionali (oltre 30 concerti al Festival di Salisburgo), una discografia di oltre 350 titoli in LP, CD e DVD, una ricca serie di attività culturali e promozionali e di edizioni musicali e storiche. Il 50° anniversario de “I Solisti Veneti”, nel 2010, è stato festeggiato solennemente nella Basilica di Sant’Antonio in Padova alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana e nel dicembre 2010 con il concerto ufficiale di Natale del Senato della Repubblica.
“I Solisti Veneti” e Claudio Scimone hanno ottenuto i più alti riconoscimenti mondiali in campo musicale, dal Premio Grammy di Los Angeles a numerosi Grand Prix du Disque dell’Académie Charles Cros di Parigi e quello dell’Académie du Disque Lyrique, numerosi Premi della Critica Discografica in Italia e in altri Paesi e così via, fino all’originale Premio del Festivalbar con 350mila voti di pubblico giovanile.
Al Teatro La Fenice di Venezia è stato loro assegnato nel 2008 il Premio “Una Vita per la Musica” dell’Associazione Rubinstein, considerato in Italia come il Nobel della musica.
Il Parlamento Europeo nel suo 50° anniversario (2008) ha donato a “I Solisti Veneti” una targa come “promotori straordinari della cultura al di là delle frontiere”.
Sono stati al centro di importanti programmi televisivi fra cui “Le Sette Parole” di Haydn nella Cappella degli Scrovegni di Padova (regia di Ermanno Olmi), “Vivaldi peintre de la musique” di François Reichenbach e numerosissimi altri. Hanno collaborato con i massimi cantanti e solisti della nostra epoca da Placido Domingo ad Andrea Bocelli, José Carreras, June Anderson, Marilyn Horne, Ruggero Raimondi, Samuel Ramey, Itzhak Perlman, Sviatoslav Richter, Jean Pierre Rampal, James Galway, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Lucio Dalla e Massimo Ranieri per non dirne che alcuni.
Sono stati la prima orchestra in Italia a tenere concerti nelle sedi delle scuole di ogni ordine e grado con appositi programmi e presentazioni.
Come risultato della loro lunga e meticolosa opera di ricerca e di approfondimento culturale, hanno pubblicato un’importante serie di opere musicologiche nella loro collana “Edizioni de I Solisti Veneti” e hanno riportato alla luce, in concerto e in teatro e in parte pubblicate, centinaia di opere sconosciute del grande patrimonio musicale italiano, rivelando numerosi “grandi” del passato e curando la pubblicazione dell’opera omnia di Giuseppe Tartini. Molti fra i più noti compositori della nostra epoca, fra cui cui Ennio Morricone, Bussotti, Donatoni, R. Malipiero, Halffter, Constant, De Pablo, Corghi, Guaccero, Manzoni, Cadario, De Marzi e numerosi altri fra cui molte compositrici hanno dedicato musiche a Claudio Scimone e a “I Solisti Veneti” creando così un’importante letteratura per 10 o più archi solisti.
Per dimostrare il legame profondo esistente fra la musica veneta, l’architettura e le arti figurative hanno registrato una serie di DVD di grande importanza quali “Le Stagioni di Vivaldi nelle Ville di Palladio” (Arthaus), “Il Gloria e la musica sacra di Vivaldi in San Marco a Venezia e nella Cappella degli Scrovegni in Padova” (Dynamic), “I Concerti per flauto di Vivaldi con James Galway nel Palazzo Ducale di Venezia” (Hardy Classic), “Il Concilio dei Pianeti di Albinoni nella Sala della Ragione di Padova” (Unitel) e molti altri.

Andreea Chira

Flauto di Pan

Nata a Bucarest, Andreea Chira, dopo essersi diplomata con il massimo dei voti alla scuola di musica “Dinu Lipatti”, si trasferisce a Vienna, città in cui attualmente vive e lavora.

Ha collaborato con importanti direttori d’orchestra tra cui Claudio Scimone, Gian Luigi Zampieri, Jan Miłosz Zarzycki e Jakub Chrenowicz, suonando con la Filarmonica “Kameralna im. Witolda Lutosławskiego w Łomży “, la “Craiova Orchestra Filarmonica” e la “Elbląska Orkiestra Kameralna”.

Dal 2012 suona regolarmente per l’organizzazione internazionale “Live Music Now”, fondata nel 1977 da Lord Yehudi Menuhin.

Nel 2017 si è esibita con “I Solisti Veneti” nel concerto di Natale, prima flautista di Pan dopo il leggendario Simion Stanciu ad essere invitata a suonare sotto la direzione del Maestro Claudio Scimone. La collaborazione con il Solisti è continuata durante l’estate del 2018 con un ciclo tre concerti all’interno del “Festival del Veneto”.

Dal 2017, insieme al pianista e compositore Adrian Gaspar, Andreea Chira ha dato vita al progetto musicale “Classic Meets Jazz Meets Folk”, che l’ha portata ad esibirsi in alcune capitali europee tra cui Roma, Madrid e Bruxelles.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Brit Floyd in concerto al Gran Teatro Geox

    • 9 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox
  • Jethro Tull al Gran teatro Geox

    • 3 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox
  • Callas in concert "The Hologram Tour" al gran teatro Geox

    • 15 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • Antica fiera di Arsego

    • fino a domani
    • dal 17 al 22 ottobre 2019
    • Arsego
  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
Torna su
PadovaOggi è in caricamento