Il risveglio delle emozioni più profonde attraverso i mandolini: concerto al conservatorio Pollini

Il risveglio delle emozioni più profonde attraverso i mandolini: per la prima volta insieme, Ensemble del Pollini e l’Orchestra a Plettro di Breganze
13 aprile  alle ore 18 – Auditorium via Cassan – ingresso libero

Info web https://www.conservatoriopollini.it/eventi/concerto-di-primavera-1

https://www.facebook.com/events/385227162334797/

Dettagli

Un concerto dedicato a chi vuole essere stupito e toccato nel profondo del suo animo. A chiusura del convegno internazionale “Voci e suoni di dentro e di fuori”, sabato prossimo 13 aprile alle ore 18, si uniranno per la prima volta l’ensemble di mandolini e chitarre del conservatorio Pollini e l’orchestra a plettro di Breganze, per il secondo appuntamento dei concerti di primavera. Dirige il maestro Andrea Bazzoni (ingresso gratuito e possibile fino all’esaurimento dei posti disponibili). Il progetto si svolge in stretta collaborazione con il maestro Maria Cleofe Miotti, docente di mandolino al conservatorio Pollini e direttore dell’ensemble di mandolini e chitarre Pollini.

Sarà un concerto in cui le emozioni saranno protagoniste e accompagneranno il pubblico in un percorso sorprendente e ancestrale.

Spiega la professoressa Miotti: “Il programma del concerto è ricco di emozioni che scaturiscono da ritmi e stili diversi che caratterizzano le scelte dei brani. Si passerà da uno stato d’animo sentimentale e malinconico con le serenate, ai ritmi sincopati e stracciati del rag-time, alle atmosfere intrise di magia della tarantella “stregata”, per concludere con i colori e i suoni del Mediterraneo e del suo sole, attraverso le atmosfere spagnole dei brani di chiusura. Nel frattempo, si attraverseranno anche i ritmi incisivi del pezzo composto dalla professoressa Annie Fontana appositamente per noi dell’orchestra a plettro del conservatorio Pollini: sarà una “prima” assoluta, per la quale abbiamo atteso di avere un’orchestra numerosa, in modo da conferire più forza e intensità all’esecuzione”.

Lo spettatore sperimenterà pertanto la potenza della musica sulle sue emozioni e “Ne uscirà sorpreso da tutto quello che un’orchestra di mandolini può fare e che si discosta dall’utilizzo in ambito popolare. Non sappiamo se sia il tipico pizzicato del suono del mandolino, con la sua nota sospesa in aria e che poi svanisce, oppure le dinamiche che riesce a costruire col tremolo – commenta Miotti -, ma quel che è certo, è che questo suono riesce a toccare sensazioni antiche: è come se si riconoscessero emozioni sopite o si andassero a risvegliare sentimenti ancestrali, dimenticati o mai conosciuti nell’esperienza sensibile. Perché questo avviene? Non lo sappiamo, ma accade”.

L’orchestra a plettro di Breganze, diretta dal maestro Andrea Bazzoni, mandolinista proveniente dal conservatorio di Padova, si è esibita per prestigiose manifestazioni in Italia e all’estero, partecipando anche a festival internazionali dedicati al mandolino. L’attuale formazione, mediamente composta da circa venticinque elementi, prevede l’utilizzo di mandolini, mandole e chitarre e il supporto di strumenti quali il violoncello, il contrabbasso e le percussioni.

Diretti dal maestro, i musicisti dei due gruppi che si esibiranno sabato sono i seguenti.

Mandolini e Mandole: Anna Bozzetto, Claudio Doni, Francesco Faresin, Giannarnaldo Ferrara, Loris Garzotto, Kyoko Kato, Edoardo Lazzarini, Stefano Maciga, Giuliano Menara, Andrea Miotti, Giulio Miotti, Maria Cleofe Miotti, Aurelio Morando, Jessica Panighel, Chiara Pigato, Massimo Sanapo, Silvia Sartori, Emiliano Scettri, Giulio Sensolo.

Chitarre: Alessandro Antonello, Filippo Favaro, Marco Fragalà, Alessandro Miotti, Ilaria Settimo, Paolo Tomba, Giovanni Zulian

Mandoloncello: Paolo Gatto
Violoncello: Enrica Frasca
Contrabbasso: Federico Salotto

Il programma del concerto di sabato 13 aprile prevede:

Giuseppe Anelli: Trigolo (CR) 1876- Torino 1926 - Sinfonia Romantica;
Raffaele Calace: Napoli 1863 – Napoli 1934 - Serenata Romantica, op.94;
Scott Joplin: Texas 1868 – New York 1917 - Maple Leaf Rag;
Alberto La Rocca: Thiene 1967 - Tarantella Stregata;
Raffaele Calace: Napoli 1863 – Napoli 1934 - Serenata Malinconica, op. 120;
Annie Fontana: Milano 1955 - For M.C.& Co * Prima assoluta *;
Claudio Mandonico: Brescia 1957 – Suite spagnola: Canta Galo, Vien O Dia; Habanera; Pelota

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Brit Floyd in concerto al Gran Teatro Geox

    • 9 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox
  • Jethro Tull al Gran teatro Geox

    • 3 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox
  • Callas in concert "The Hologram Tour" al gran teatro Geox

    • 15 novembre 2019
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • Antica fiera di Arsego

    • fino a domani
    • dal 17 al 22 ottobre 2019
    • Arsego
  • "Van Gogh, Monet, Degas. The Mellon Collection of French Art" a palazzo Zabarella

    • dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Zabarella
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
Torna su
PadovaOggi è in caricamento