Un brindisi lungo un secolo: Itala Pilsen festeggia i suoi primi 100 anni con un "secret party"

Itala Pilsen è un marchio storico fondato nel 1919 a Padova: nato dalla passione di Arrigo Olivieri per la sua terra, è stato chiamato così in onore di sua moglie

Un momento della grande festa allo stabilimento Peroni

Cent'anni, e non sentirli: Itala Pilsen, storica Pils Padovana e icona della città, ha festeggiato il suo primo secolo di vita.

100 anni di storia e qualità

Molto più di una semplice birra, Itala Pilsen è un marchio storico fondato nel 1919 a Padova. Nata dalla passione di Arrigo Olivieri per la sua terra e chiamata così in onore di sua moglie, Itala Pilsen è un’idea che racchiude il sapore di un’epoca che nel corso di questo secolo ha mantenuto autentica e originale la sua identità. Un traguardo importante per Padova e per Itala Pilsen che rappresenta i valori di eccellenza propri dell’imprenditorialità veneta: lavoro, tradizione e amore per il territorio.

Festa Itala Pilsen 2-2

Secret party

Per festeggiare, lo storico stabilimento birraio, ha dismesso per una notte i panni di dinamico polo industriale per diventare una location industrial chic, pronta ad ospitare innovative installazioni, musica e ospiti d’eccezione. Per animare il party, lo storico volto di Radio Deejay, Dj Albertino, ha regalato  un’inedita performance live ai ben 700 ospiti dell’evento, per festeggiare fino all’alba il centesimo anniversario. Un evento memorabile, che è iniziato con un breve tour esclusivo della produzione, guidato dall’Ing Rinaldi, direttore dello stabilimento. Presenti l’amministrazione del comune di Padova, l’assessore alle attività produttive e al commercio Antonio Bressa, in compagnia dell’assessore ai lavori pubblici e alle infrastrutture Andrea Micalizzi e del portavoce del sindaco Massimo Bettin, dello chef Andrea Valentinetti del ristorante Radici, vincitore del programma 4 ristoranti, Giuseppe Cruciani, giornalista irriverente e trasgressivo de La Zanzara, Claudia Riva, sorella di Massimo Riva, lo storico chitarrista di Vasco Rossi, Wad, conduttore di Radio Deejay. Anche molti volti noti del mondo dello sport da Giuseppe Galderisi detto “Nanu”, bomber della nazionale e icona del calcio Padova, Rossano Galtarossa,oro olimpionico di canottaggio, Edoardo Bonetto, ex vicepresidente del calcio Padova. A festeggiare Itala Pilsen anche  Fabio Donà, responsabile marketing del gruppo Aspiag Service gestore di Despar Nord-Est, alcuni dirigenti del gruppo Safilo,  Enrico Lando, noto regista e sceneggiatore, Lorenza Mario, celebre soubrette, Giannandrea Dubbini, CEO di Caffè Diemme, Siro Toniolo, CEO di Valsport, la famiglia Alajmo, dal tristellato del ristorante Le Calandre, Alberto Pedrina, noto imprenditore del settore immobiliare, Alberto Del Biondi, CEO dell’omonima dell’azienda calzaturiera, Andrea Nuzzo, ideatore di SEAFARER- il primo jeans a zampa, e tanti influencer e trend setter come Anna Penello e Giorgia Lucini. Il tour  si è concluso con una degustazione di Itala Pilsen, a cura di Maurizio Tentella, Performer Gourmet, che ama destreggiarsi tra il mondo streetwear e la cucina. Ha raccontato i migliori accostamenti al gusto ricco e distintivo di Itala Pilsen, frutto di un’accurata selezione dei luppoli più pregiati e di un processo di lenta fermentazione a bassa temperatura. Una birra di puro malto, non pastorizzata, che si presta ad essere accompagnata al prosciutto crudo veneto DOP e a molti prodotti del territorio. 

Festa Itala Pilsen 3-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento