Il paradiso dei ciclisti: nasce a Padova il primo "Eroica Caffè" in Italia

Uno spazio unico tra cultura, eventi, sport e design aperto in via Santa Lucia in cui basta entrare per essere avvolti da un'atmosfera mitica, ovvero quella del ciclismo di un tempo

Uno spazio unico tra cultura, eventi, sport e design. Ma con un inevitabile occhio di riguardo per le due ruote, perché basta aprire la porta per venire avvolti da un'atmosfera mitica, ovvero quella del ciclismo di un tempo: nasce Eroica Caffè Padova, il primo in Italia, uno spazio di 200 metri quadri in via Santa Lucia, a pochi passi dalle piazze, ispirato al celebre evento Eroica, che da 25 anni richiama appassionati da tutto il mondo.

Eroica Caffè

Un caffè nato per essere un punto di riferimento per la città, non solo per chi cerca uno spazio per una pausa, per un incontro di lavoro o per un pranzo, ma anche per gli eventi, la cultura e in particolare per la grande community dei ciclisti, che troveranno molte proposte ed eventi loro dedicati. Un progetto realizzato dall’architetto Alessandro Milanese, ispirato al passato ma profondamente contemporaneo, che cerca di ricreare (anche grazie alle caratteristiche del progetto architettonico) l’atmosfera di una piazza, tanto che d’estate la vetrina rimarrà completamente aperta grazie a delle cerniere, diventato un ideale prolungamento della strada. Spiega lo stesso architetto: «Le scelte cromatiche sono audaci, come sono audaci le imprese su due ruote degli Eroici. Il paesaggio durante la corsa toscana diventa una bandiera multicolore, che ispira e diverte. Non si contempla il bianco: il paesaggio Toscano non ha bianco. L’approccio è informale e non si fa nulla per dissimulare la scelte tecniche e funzionali: come i cavi delle bici Eroiche sono in vista, così noi non abbiamo stuccato le vecchie pareti e i difetti del luogo: qui celebriamo la bellezza dell’imperfezione. 

Cimeli

Eroica Caffè è anche un punto di incontro per i ciclisti di ogni età, pronto ad accogliere, incuriosire e avvicinare al ciclismo anche chi ancora non si è innamorato di questo sport. Uno spazio dove gusti e sapori, così come oggetti, cimeli e libri invitano a riscoprire una dimensione del tempo a misura d'uomo, fatta di incontri, confronto e condivisione. Sulla destra una lunga panca di legno con tre linee colorate rende omaggio al record dell’ora di Francesco Moser, quello indimenticabile di Città del Messico, nel 1984, dal soffitto pendono le maglie di storiche formazioni ciclistiche mentre sulla parete in fondo tre bici storiche fanno bella mostra di sé. E nei prossimi giorni arriverà un autentico tesoro: la bicicletta più importante del secolo, proveniente dalla collezione di Gianfranco e Dorina Trevisan, quella con la quale Coppi vinse il Giro d'Italia del 1949 e della famosa tappa Cuneo - Pinerolo, quei 192 chilometri di fuga in solitaria che sono entrati nella storia del nostro paese.

Cibo

Eroica Caffè è sinonimo anche tradizione italiana nel mondo, con prodotti selezionati e una particolare attenzione alle tipicità del territorio, sia quello veneto, sia quello toscano, dove ha origine la storia di Eroica.

Eventi

Eroica Caffè proporrà presentazioni di libri - la prima, con Gino Cervi, già venerdì 20 dicembre alle 18, dedicata a Fausto Coppi - incontri, proiezioni, ma anche pedalate collettive prima di andare al lavoro o al tramonto, allenamenti, workshop, offrendo anche uno spazio per parcheggiare la bici al sicuro e, in certe occasioni, per cambiarsi e farsi la doccia. 

Eroica

L’Eroica nasce nel 1997 a Gaiole in Chianti un piccolo borgo nella provincia di Siena. Qui l’ideatore Giancarlo Brocci, insieme a 92 cacciatori di sentimenti ed emozioni - come lui li definì - diede il via alla prima edizione di un evento ciclistico magico, che ogni anno combina in modo unico percorsi impegnativi, magnifici paesaggi e ristori indimenticabili. Dall’evento originale di Gaiole, Eroica è cresciuta fino a diventare un vero e proprio movimento, un network di eventi capace di coinvolgere decine di migliaia di ciclisti e appassionati di ogni età in tutto il mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

  • Rapina al bar: titolare legato e minacciato dai banditi armati dopo la chiusura

Torna su
PadovaOggi è in caricamento