Un coro d’eccezione contro gli stereotipi sul disturbo psichico: concerto-evento a Selvazzano Dentro

In “Come il canto delle cicale” utenti e operatori del centro diurno Il Pontile si esibiranno guidati dal cantautore padovano Giorgio Gobbo

Un concerto a ingresso libero contro gli stereotipi che accompagnano il tema della sofferenza psichica: si terrà sabato 9 giugno alle ore 21 presso l'auditorium San Michele di Selvazzano.

Quindici coristi speciali

E sul palco saliranno quindici coristi speciali: si tratta di utenti e operatori del centro diurno “Il Pontile” di Tencarola di Selvazzano Dentro, struttura riabilitativa semiresidenziale del Dipartimento di Salute Mentale della Aulss 6. I quali hanno seguito il laboratorio musicale condotto dal cantautore padovano Giorgio Gobbo (in 25 appuntamenti succedutisi negli ultimi mesi) e che restituiranno al pubblico il risultato di un percorso che li ha visti esplorare le potenzialità del canto come strumento di ricerca di armonia ed espressione personale. Il nome dell’evento dice già tutto: "Come il canto delle cicale - Musica contro il disturbo psichico", e rappresenta la tappa finale del percorso che il Centro Diurno “Il Pontile” propone da 7 anni come momento di aggregazione ed integrazione con il territorio degli utenti e degli operatori della salute mentale.

Canto Cicale-2

“Preziosi momenti di incontro e condivisione”

Giorgio Gobbo, che ha guidato il gruppo, sottolinea come gli incontri settimanali siano diventati preziosi momenti di incontro e condivisione: "È stato un viaggio che mi ha ispirato canzoni originali che eseguiremo dal vivo per un pubblico che avrà voglia di meravigliarsi di fronte al miracolo della sofferenza umana che si fa canto, liberazione, gioia. La voce umana è uno strumento ritorto, fragile, ma che racconta dell'unicità insopprimibile di ogni individuo. Sarà un concerto che parlerà di coraggio, traboccante di vita e, naturalmente, di musica". Spiega la responsabile del centro diurno, dottoressa Alessandra Capani: "L'evento di sabato è il momento visibile di un progetto riabilitativo che ha l'obiettivo di confrontarsi con il territorio e di far conoscere la nostra attività all'esterno e viene ad inserirsi nei numerosi progetti che sotto il logo di ‘Diversamente’ il Dipartimento di Salute Mentale propone per la lotta allo stigma, per migliorare l'informazione - formazione sui temi della salute mentale nella popolazione e l'accessibilità ai servizi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piante "mangia-smog" per pulire l'aria malata: nella Bassa le prime coltivazioni di Paulownia

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Dalle acque gelide emerge un cadavere: complesse le fasi dell'identificazione

  • "L'alligatore", lunedì 27 iniziano le riprese della serie tv Rai: le vie e le piazze interessate

  • Frontale tra due automobili: un'utilitaria finisce nel fossato, automobilista intrappolato

Torna su
PadovaOggi è in caricamento