Este a teatro, inaugura la stagione teatrale: gli appuntamenti in calendario

Este a Teatro 2018<2019 al Teatro Farinelli, inizio spettacoli ore 21, si inaugura il 5 dicembre con la MM Contemporary Dance Company in Carmen/Bolero

«È al femminile la nuova stagione di prosa del Teatro Farinelli che si apre il 5 dicembre. Il felice connubio tra Comune di Este, Teatro Stabile del Veneto e Circuito Arteven ha dato vita ad un nuovo cartellone dal titolo “In cerca di un sorriso”. Le protagoniste della rassegna sono donne che si reinventano e, all'occorrenza, rinascono trovando il loro posto nel mondo. Torna sulla scena atestina Giancarlo Marinelli, cimentandosi con il capolavoro di Henry James, torna la commedia brillante di Shakespeare e torna, da gennaio, il “Teatro per famiglie” al Filodrammatici per un nuovo meraviglioso viaggio della fantasia per i ragazzi e i bambini. La ricerca di un sorriso è poi la ricerca di sé stessi. E il teatro educa ai sentimenti con emozioni e racconti di vita».

Este a teatro

Le parole del sindaco di Este Roberta Gallana esprimono al meglio il filo rosso di un interessante e vario programma di appuntamenti che non mancherà di incontrare il favore del pubblico. Alla Stagione serale, nata dalla stretta collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, il Circuito Multidisciplinare Arteven / Regione del Veneto e il Teatro Stabile del Veneto, si affianca a quattro appuntamenti ideati e pensati per i più piccini: il Teatro per famiglie al Teatro dei Filodrammatici. Este a Teatro 2018<2019 al Teatro Farinelli, inizio spettacoli ore 21, si inaugura il 5 dicembre con la MM Contemporary Dance Company in Carmen/Bolero. La compagnia danza due grandi titoli del repertorio musicale nell’interpretazione di due coreografi italiani, Emanuele Soavi, da anni attivo in Germania, e Michele Merola, direttore artistico della compagnia. Per Bolero (1928) il coreografo Merola si è confrontato con la musica cercando di comprenderne l’identità e focalizzandosi sulla varietà di umori che circolano intorno e dentro al rapporto di coppia. Nella seconda parte Carmen Sweet, Soavi ci immerge in una trama fatta di sottili relazioni, di equilibri e di ricami, dove movimenti e gesti vanno letti oltre l’apparente eleganza. Il 18 dicembre Romina Mondello e Fabio Sartor sono i principali interpreti di giro si vite di Henry James, adattamento e regia Giancarlo Marinelli che nelle sue note scrive: L’apparizione dei fantasmi? No. I due bambini che vengono irretiti, attentati dai fantasmi? Neppure. La paura scatta profonda quando la giovane chiamata a far da istitutrice agli innocenti ci dice che quei fantasmi li ha visti solo lei. E cioè: gli spettri esistono solo per chi li vede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli appuntamenti

Sono quattro gli appuntamenti in calendario per il 2019. Mercoledì 9 gennaio in palcoscenico Veronica Pivetti, principale protagonista della commedia con musiche liberamente ispirata all’omonimo film di Reinhold Schunzel intitolata Viktor und Viktoria, versione originale di Giovanna Gra e regia di Emanuele Gamba. Nela Berlino degli Anni la crisi colpisce anche il mondo dello spettacolo, così anche gli artisti devono aguzzare l’ingegno. Ecco allora che Viktoria, talentuosa cantante disoccupata, si finge Viktor e conquista le platee... Ma il suo fascino androgino scatenerà presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci si legge la critica ad una società bigotta e superficiale (la nostra?) sempre pronta a giudicare dalle apparenze. Francesca Inaudi il 30 gennaio interpreta preziosa, testo di Maria Teresa Venditti e regia di Luca De Bei. Il registro è brillante, ma il “non-detto” che emerge tocca corde profonde e di grande umanità: la protagonista, Preziosa, ripercorre le tappe fondamentali della sua vita attraverso tutte le volte in cui ha tentato il suicidio. Ma alla fine la vita regala anche a lei un’ennesima opportunità. Il 14 febbraio in palco Isa Danieli e Giuliana De Sio, dirette da  Pierpaolo Sepe,  in "Le signorine" di Gianni Clementi, un  testo  irriverente e poetico che sfrutta abilmente la comicità celata nel tragico quotidiano, ricordandoci come la famiglia sia il luogo dove ci è permesso dare il peggio di noi senza rischiare di perdere i legami più importanti. In scena Addolorata e Rosaria, due sorelle zitelle che trascorrono la propria esistenza in un ininterrotto e scoppiettante scambio di accuse reciproche. Un inaspettato incidente permetterà  a ad Addolorata di mettere in atto una vendetta covata da troppi anni, ponendo fine alla loro faticosa convivenza. La Stagione al Teatro Farinelli si conclude giovedì 28 marzo con la compagnia ATIR Teatro Ringhiera. La scrittura di Edoardo Erba e la regia di Serena Sinigaglia riadattano, tagliano e montano con ironia Le allegre comari di William Shakespeare, innestando brani suonati e cantati dal vivo dal Falstaff di Verdi. In scena solo la signora Page, la signora Ford, la giovane Anne Page e la serva Quickly, che danno parola anche ai personaggi maschili, assenti ma molto presenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Clamoroso, dopo 2 giorni di attività il Gasoline chiude: «Troppi rischi, gettiamo la spugna»

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento