Festa della mamma: Coldiretti e i cuori della montagna veneta... che piacciono a Macron

Le imprenditrici di Coldiretti portano nei mercati Campagna Amica di Padova e Camposampiero i cuori in legno simbolo della solidarietà per le foreste venete. Li decora la pittrice padovana Wally Fabbro e anche il presidente francese ha gradito l'iniziativa

I cuori in legno realizzati da Donne Impresa Coldiretti

Grezzi, incartati, infiocchettati e da oggi anche decorati dalle abili mani di Wally Fabbro. Sono i cuori in legno ricavati dagli alberi schiantati sulle montagne di Belluno e Vicenza lo scorso autunno. A idearli le donne di Coldiretti, che li ripropongono in occasione della festa della mamma e li hanno spediti fino all'Eliseo. Nel Padovano li troverete sabato 11 e domenica 12 maggio.

Dove trovarli

Un gesto di solidarietà verso i territori disastrati dalla tempesta Vaia, sotto forma di cuori in legno di larice delle più svariate fogge. Le imprenditrici li hanno inviati al presidente francese Macron per testimoniare la loro vicinanza dopo il rogo di Notre Dame, ricevendo un ringraziamento personale. E li hanno inviati anche in tutta Italia: saranno distribuiti in Friuli, a Rovigo e a Padova nel prossimo fine settimana in occasione di eventi organizzati da Donne Impresa Coldiretti. Sabato mattina al mercato coperto di via Vicenza e domenica a Camposampiero alla Festa della fragola.

cuori coldiretti risposta macron-2

La risposta del presidente Emanuel Macron

Solidarietà

In occasione della festa della mamma a renderli ancor più belli sono le abili mani di Wally Fabbro, imprenditrice agricola e artista di Sant'Angelo di Piove di Sacco. «Riceviamo continue richieste» commenta Valentina Galesso, presidente provinciale del gruppo femminile di Padova «Segno che la solidarietà e l'attenzione al paesaggio è sempre alta. Questi cuori di legno provengono da Asiago ed è li che torneranno come piante con il nostro progetto #adottaunbosco, che il sindaco Roberto Rigoni Stern ha accolto con entusiasmo prevedendo già un lotto per un giardino didattico, che sarà un polmone verde per turisti e cittadini. É il nostro contributo alla rinascita di quei luoghi provati dalla calamità Vaia, ma è anche un gioco di squadra».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento