I padovani "invadono" Palazzo della Ragione: 10.000 visitatori solo nel mese di dicembre

Grazie all'iniziativa che prevede l'ingresso gratuito fino al 6 gennaio 2020 per i residenti a Padova e provincia nonché per gli studenti universitari ed Erasmus

Missione compiuta: l'iniziativa relativa ai musei comunali a ingresso gratuito a Padova per i residenti nell'intera provincia e per gli studenti universitari ed Erasmus nel periodo natalizio (fortemente voluta dall'assessore alla cultura Andrea Colasio e dall'intera amministrazione) sta riscuotendo un incredibile successo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dati

E ad approfittarne (giustamente) sono soprattutto chi a Padova e in provincia ci vive: solo a dicembre, infatti, sono stati 10mila i residenti che hanno visitato gratuitamente Palazzo della Ragione. A fornire il dato è lo stesso assessore Colasio, che sottolinea entusiasta: «Un dato importante se si pensa che nel dicembre 2018 furono poco più di 5.000 i padovani che hanno approfittato della medesima iniziativa. E gli ingressi gratuiti non danneggiano quelli a pagamento: in totale, infatti, sempre a Palazzo della Ragione siamo passati dai 10.500 visitatori complessivi del dicembre 2018 ai 15.350 di dicembre 2019». L'operazione sta riscuotendo grandissimo successo anche nelle altre sedi museali interessate dalla promozione, vale a dire Palazzo Zuckermann, il Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea allo Stabilimento Pedrocchi e  i Musei Civici agli Eremitani (esclusa la Cappella degli Scrovegni). Andrea Colasio aggiunge a riguardo: «Proprio il caso della Cappella degli Scrovegni è emblematico, perché nonostante non sia compresa nell'iniziativa ha visto sempre a dicembre un incremento dei visitatori, ovvero ben 21mila e tutti paganti. Siamo ovviamente felicissimi di questi numeri, perché significa che i padovani hanno sempre più sete di cultura e il patrimonio museale appartiene a tutti loro. Padova sta diventando sempre più una città europea e cosmopolita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • «Via libera alla vendita di piante e fiori»: boccata di ossigeno per 450 aziende padovane

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento