"Tenzone Aurea", anche tre gruppi padovani in lotta per il titolo nazionale degli sbandieratori

Il campionato nazionale della massima serie dei musici e sbandieratori appartenenti alla Fisb si terrà a Faenza dal 13 al 15 settembre prossimi

Gli sbandieratori di Megliadino San Vitale

È partito il conto alla rovescia per la "Tenzone Aurea", il campionato nazionale della massima serie dei musici e sbandieratori appartenenti alla Fisb - Federazione Italiana Sbandieratori Antichi Giuochi e Sports della Bandiera  - che si terrà a Faenza dal 13 al 15 settembre prossimi.  

Quattro gruppi veneti

Alla manifestazione parteciperanno anche 4 gruppi veneti di sbandieratori e musici con "Città Murata” di Montagnana, Saletto, “Arquatesi” di Arquà Polesine, Megliadino San Vitale (in totale oltre 300 persone). La “Tenzone Aurea 2019” si svolgerà nelle piazze del centro storico di Faenza (Piazza del Popolo e Piazza Xi Febbraio) e vedrà in competizione 22 gruppi provenienti da tutta Italia con oltre mille atleti tra sbandieratori e musici e con migliaia di spettatori al seguito, alla scoperta non solo della manifestazione ma anche della nostra città e del territorio circostante. Come spiegato dal Presidente del Consiglio dei Dieci e della Aps organizzatrice Valerio Testa, si è infatti reso necessario per gli organizzatori spingersi anche fuori dal territorio faentino per coprire le necessità alberghiere dei presenti.
Nel sorteggio 20 gruppi parteciperanno a tutte le specialità (Singolo, Musici, Grande Squadra, Coppia e Piccola Squadra) mentre altri 2 gruppi sono presenti come Wild Card nel Singolo (la Contrada Santa Maria in Vado Ferrara) e nella Coppia (il gruppo del Cardinal Borghese di Artena).

Montagnana cittàmurata01-2

I gruppi partecipanti

Per Faenza parteciperanno tutti i 5 rioni: - Rione Nero nei Musici, Piccola e Grande Squadra; Rione Verde nella Coppia con i fratelli Massimiliano e Filippo Rossi; Rione Giallo nel Singolo con Nicolò Benedetti e Coppia con Simone Lionetti e Nicolò Benedetti; Borgo Durbecco nel Singolo con Lotti Riccardo e Rione Rosso con il detentore del titolo italiano di Singolo Raffaele Rampino Jr titolo conquistato a Ferrara a settembre 2018. I gruppi Sbandieratori e Musici provengono dalla seguenti regioni:

  • Puglia con ‘Nzegna di Carovigno e “Rione Lama” di Oria;
  • Abruzzo con il “Borgo San Panfilo” di Sulmona;
  • Piemonte con i “Pincipi d’Acaja” di Fossano e “Borgo San Lazzaro” Asti;
  • Veneto con “Città Murata” di Montagnana, Saletto, “Arquatesi” di Arquà Polesine, Megliadino San Vitale;
  • Toscana con “il Ponte” di Forte dei Marmi, “Palio dei Micci” di Querceta;
  • Marche  con il “Sestiere Porta Solestà” di Ascoli Piceno, il “Sestiere Porta Maggiore” di Ascoli Piceno e il “Sestiere Porta Romana”di  Ascoli Piceno;
  • Emilia Romagna con “Maestà della Battaglia” di Quattro Castella, il gruppo “Ente Palio” di Ferrara, “Rione Santo Spirito” di Ferrara, “Borgo San Giovanni” di Ferrara e “Borgo San Luca” di Ferrara e appunto il Gruppo organizzatore del “Niballo Palio di Faenza”.

ll calendario della manifestazione

Ogni gruppo partecipante potrà presentare due esercizi per specialità di Singolo Tradizionale e Coppia Tradizionale, mentre per Piccola Squadra, Grande Squadra e Musici potrà essere presentato un solo esercizio. A questi si aggiungono le wild card e gli esercizi aventi diritto secondo i regolamenti. Nei tre giorni in Piazza Pietro Nenni sarà allestito il “Villaggio dei Gruppi” con un gazebo per ogni Gruppo partecipante, mentre dalla serata di venerdì 13 fino a quella di domenica 15 nella vicina Piazza della Libertà si svolgerà il mercato allestito da espositori nazionali dove si potranno trovare articoli inerenti il “mondo delle bandiere”. Il programma della 29esima Tenzone Aurea prevede per venerdì 13 settembre alle 21 in piazza del Popolo la cerimonia d’inaugurazione con una breve sfilata nel centro storico, la presentazione dei Gruppi partecipanti, il saluto delle autorità e dei rappresentanti della Fisb cui farà seguito lo spettacolo musicale dei percussionisti Vulcanica. Non solo il mondo Palio, ma tutto il centro storico è stato chiamato a partecipare attivamente alla manifestazione. «Faenza è prima di tutto città della ceramica, per cui ci è sembrato importante mettere in moto sin da subito una sinergia con questo settore. Per questo le botteghe ceramiche rimarranno infatti aperte durante il periodo della manifestazione» ha spiegato Giordano Gonnesi della Cooperativa dei Manfredi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Stroncato da un malore: imprenditore muore nell'azienda fondata quarant'anni fa

  • Tremendo schianto fra tre mezzi: centauro trentenne muore in ospedale

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

  • Guadagni da 45mila euro al mese: cade un altro pezzo grosso dello spaccio nella Bassa

  • Frontale tra due auto sotto la pioggia: intervengono i pompieri per salvare i feriti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento