"Da giovani promesse...", raccontare il nostro tempo con la letteratura

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 28/05/2015 al 28/05/2015
    Alle 9:00 in Sala Carmeli e alle 19:00 in Loggia Cornaro
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

"Da giovani promesse...", il festival letterario promosso e organizzato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili – Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, per la sua quarta giornata, giovedì 28 maggio, raddoppia con due appuntamenti su misura per i giovani... e non solo.

Si parte la mattina, alle 9:00, nella spettacolare sala Carmeli del Liceo Duca D'Aosta con un Anthony Cartwright e Gian Luca Favetto, autori di “Il giorno perduto” edito da 66thand2nd in occasione del trentennale dalla tragedia del’Heysel.

Alle 19:00, in Loggia Cornaro, l'antologia più "generazionale" dell'anno “L’età della febbre” (Minimum Fax) sarà presentata da alcune delle sue autrice a ritmo di dj set.

Il programma completo della rassegna è disponibile su www.progettogiovani.pd.it

IL GIORNO PERDUTO. RACCONTO DI UN VIAGGIO ALL'HEYSEL

Alle 9:00, in Sala Carmeli - Liceo Duca D'Aosta, Anthony Cartwright e Gian Luca Favetto presentano "Il giorno perduto. Racconto di un viaggio all'Heysel" con Isabella Ferretti, editrice della casa romana 66thand2nd promotrice del progetto.

Il viaggio, a volte, è già una storia. Racchiude in sé l’avventura, le gesta memorabili di una vita, la trama di un racconto che resiste agli anni, la promessa di un’esistenza diversa, piena e felice.

Juventus-Liverpool, finale di Coppa dei Campioni, si gioca all’Heysel, il piccolo stadio di una città bordata d’oro nel cuore dell’Europa. Christopher Victor Hale, detto Christy, vive a Liverpool, sulle rive del Mersey, è un tipo solitario, e per tutti è Monk. La sua vita è stata abbandono e declino: la fuga della madre, la malattia del padre, la vana speranza di un lavoro. È il declino di una città e di tutto ciò che è intorno, un’intera classe sociale cancellata dal futuro. Domenico Dezzotti, detto il Mich, è di Rueglio, in Valchiusella, studia Ingegneria a Torino, così vuole suo padre. Angelo, Charlie, Miranda lo considerano un privilegiato, e un po’ traditore. Se ne andrà dalla valle, un po’ li ha già lasciati. Il loro mondo sta cambiando. Partono per Bruxelles, Christy da solo e il Mich con il resto della banda: Londra, Parigi, la frontiera, il mare… Ad ogni tappa cresce l’attesa della vittoria, l’aspettativa di un destino migliore. Uno scambio di sguardi, l’attimo che lega per sempre Christy e il Mich, complici dagli spalti immaginari di una grande piazza che sembra uno stadio. In questo romanzo denso e lieve, scritto a montaggio alternato, Anthony Cartwright e Gian Luca Favetto raccontano il loro Heysel, la storia di un giorno perduto, sospeso nel tempo e nella memoria, che è la vita dopotutto, nonostante tutto.

L'ETÀ DELLA FEBBRE. STORIE DI QUESTO TEMPO

Alle 19:00, in Loggia Cornaro in via Cesarotti 32, Violetta Bellocchio, Emmanuela Carbé e Claudia Durastanti presentano "L'età della febbre. Storie di questo tempo" (Minimum Fax).

Cosa significa raccontare il proprio tempo? Quali sono oggi in Italia le voci capaci non solo di ritrarlo, questo tempo, ma di leggerne le tracce sulla propria pelle? Nel 2004 minimum fax pubblicava l’antologia "La qualità dell’aria", in cui ai migliori scrittori under-40 era chiesto di illuminare le trasformazioni enormi che l’Italia stava attraversando all’inizio degli anni Zero.

Oggi che quell’antologia è considerata uno spartiacque e quegli autori sono diventati un piccolo canone della nuova narrativa italiana, Christian Raimo e Alessandro Gazoia hanno deciso, con "L’eta della febbre", di rilanciare questa sfida scegliendo undici voci per indagare un’epoca sempre più indecifrabile.

Non più un paese sull’orlo della crisi, piuttosto un mondo in cui i grandi mutamenti non riguardano soltanto la società o la politica ma la radice stessa della personalità, quello che ci rende ancora così ostinatamente umani.

Fin dalla copertina di Manuele Fior, uno dei più importanti fumettisti italiani, entreremo in un luogo sospeso ma vitale di malinconie e deflagrazioni emotive, per ascoltare insieme quel coro di voci intensissime in grado di restituirci la fragilità e la furia del nostro tempo. Una squadra di esploratori che ci accompagnerà nel futuro di ferocia e speranza che è già la nostra vita.

Gli autori: Violetta Bellocchio, Emmanuela Carbé, Claudia Durastanti, Manuele Fior, Vincenzo Latronico, Antonella Lattanzi, Rossella Milone, Vanni Santoni, Paolo Sortino, Chiara Valerio, Giuseppe Zucco.

Per informazioni

Ufficio